Morbegno Bassa Valle

Aziende in collettiva alla Swisstech con l’Ufficio Estero di Api

Piazza - responsabile dell'Ufficio Estero di Api: "Fondamentale aprirsi ai mercati esteri e partecipare alle fiere"

Swisstech: l’importante è esserci. Per la subfornitura la fiera internazionale per materiali, componenti e assemblaggio dei sistemi, tenutasi dal 19 al 21 novembre, rimane un appuntamento fondamentale. A confermarlo sono le undici aziende presenti al salone di Basilea con uno stand collettivo organizzato dall’Ufficio Estero di Api, tra queste Bermec di Talamona e Herte di Morbegno, associata ad Api Sondrio. 

“Nonostante si sia percepita una minore affluenza di visitatori alla 17° edizione della Swisstech, un primo bilancio post fiera risulta essere positivo – ha dichiarato Emanuele Bertolini, amministratore della Bermec - Premesso che è impossibile effettuare la valutazione di una fiera nei giorni immediatamente successivi al rientro, ma le impressioni generali sono positive. Dal 2006 ad oggi partecipiamo al salone di Basilea, segnale che i benefici di una fiera per il consolidamento delle vendite all’estero si misurano anche e soprattutto nel medio-lungo periodo. Per la nostra azienda la partecipazione alla Swisstech rappresenta un’iniziativa di marketing territoriale essenziale, non solo per ampliare la nostra rete di clienti in un territorio strategico come quello svizzero a noi attiguo, ma anche per consolidare i rapporti con i partner commerciali già presenti in quell’area. Ultima ma non meno importante, la partecipazione in forma collettiva ci ha consentito in passato, ma anche in questa edizione, di valutare possibilità di business con altre imprese del territorio partecipanti alla collettiva che, se non avessimo partecipato alla fiera, non avremmo avuto occasione di conoscere e valutare” ha concluso Bertolini.

A ribadire l’importante opportunità offerta dalla partecipazione in collettiva è Marco Invernizzi, titolare della Herte di Morbegno. “Di sicuro la presenza in fiera con questa formula offre parecchi vantaggi come l’impeccabile organizzazione e il supporto dello staff dell’Ufficio Estero che ha affiancato l’azienda non solo durante i giorni di apertura dell’esposizione ma anche in fase in allestimento. E’ il primo anno che esponiamo al salone di Basilea e non possiamo che ritenerci soddisfatti, anche in virtù del vantaggioso investimento economico richiesto per la partecipazione in collettiva”. 

“E’ inevitabile che la difficile congiuntura economica pesi sull’affluenza ai saloni espositivi - ha dichiarato Marco Piazza, responsabile dell’Ufficio Estero di Api - ma questo deve essere uno stimolo per migliorarsi, per aprirsi ancora di più ai mercati esteri. E’ fondamentale cambiare prospettiva: è l’azienda che deve cercare il potenziale cliente mettendo in mostra la propria competenza e la qualità dei propri prodotti”.

Questo è infatti l’obiettivo dell’Ufficio Estero di Api Sondrio che tramite la partecipazione a fiere e l’erogazione di servizi rivolti alla ricerca di partner all’estero affianca quotidianamente le Pmi. Api sta infatti già promuovendo la partecipazione con uno stand collettivo alla Interzum di Colonia, l’evento più importante a livello mondiale per la subfornitura del mobile in programma a maggio 2015. 

Per informazioni contattare Api Sondrio allo 0342.1590119.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aziende in collettiva alla Swisstech con l’Ufficio Estero di Api

LeccoToday è in caricamento