menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un volo speciale per Londra potrà aiutare Christiano a guarire

Le speranze del bimbo affetto da Msc sono riposte in una clinica inglese

Ci sono delle speranze per Christiano Guaschi, il bimbo affetto da una grave forma di MSC (Sensibilità chimica multipla) che non gli consente di vivere la vita normale di un bambino di 6 anni, ma hanno un costo molto alto.

Venerdì 6 novembre c'è stata la tanto attesa videoconferenza con la clinica Breakspear di Londra, specializzata nella diagnosi, nel trattamento e nella cura della Msc, ed unica, ad ora, ad aver promesso al bimbo una possibilità di guarigione.

La chiamata, a cui hanno partecipato Christiano, la mamma Alessandra, l'interprete Wendy Ruffoni e, da Londra, il dottor Daud Mohamed, ha permesso un'accurata anamnesi di Christiano.

E' emerso che per aiutare il bambino è necessario portarlo quanto prima a Londra, dove saranno eseguiti ulteriori esami ed accertamenti, e poi iniziata la terapia necessaria.

Ma proprio nel trasferimento di Christiano in Inghilterra sta il problema perchè il bambino non può utilizzare alcun mezzo pubblico. Due sono quindi le ipotesi: utilizzare l'auto di mamma Alessandra, opportunamente trattata e sanificata, con la necessità però di viaggiare con ossigeno e mascherina, oppure un trasporto in aereo-ambulanza. La distanza utilizzando l'auto è improponibile (1.452 km), l'unica possibilità plausibile è quindi quella del trasporto aereo, che ha però un costo molto alto.

Il centro Breakspear ha consigliato quindi di contattare il Governo italiano. La famiglia è anche in contatto con Fly-Angel, una onlus che si occupa proprio di questo tipo di trasporti, e con la Croce rossa italiana.

Il dottor Mohamed ha quindi confermato l'importanza che Christiano sia ricoverato il prima possibile. "Purtroppo questa necessità si scontra inevitabilmente con l'aspetto finanziario: fino a quando non saranno raccolti fondi sufficienti il viaggio della speranza non potrà avere inizio", spiega Ruggero Guanella, persona vicina alla famiglia. La partenza, probabilmente, non potrà avvenire prima della primavera 2016.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento