menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I vincitori del torneo

I vincitori del torneo

Gerola Alta, grande successo per il Memorial Vairetti

A vincere il torneo di calcio a 5 la squadra "Sartoria Rosalba"

Un torneo e un grande raduno di amici, leali, corretti, uniti dalla passione per lo sport e per le sue declinazioni di impegno sociale e solidale. Nel segno del ricordo, commosso, affettuoso per Roberto Vairetti si è svolta domenica a Gerola alta la II edizione del Torneo di calcio a 5 a lui dedicato. Si commemorava il tecnico della Talamonese e delle sue formazioni giovanili, “Maestro di sport” e guida per tanti giovani calciatori, scomparso nel gennaio del 2015 per una malattia grave e improvvisa.

Gli amici, la famiglia, le scuole calcio e le associazioni di Gerola alta con la Pro loco hanno organizzato per il secondo anno consecutivo questo evento che ha fini benefici, si svolge nell'arco di un'intera domenica e si conclude a cena, a tavola in una conviviale.

A prevalere nel torneo a 16 squadre è stato il team Sartoria Rosalba che ha superato in finale la squadra Pelarin. 2-0 il risultato, gol di Romanò e Falcetti tutti nel secondo tempo. Prima frazione di gioco a reti inviolate, poi, prima Romanò, “bomba” su punizione, da fuori, poi Falcetti, contropiede arrembante e conclusione in porta chiudevano la contesa. In precedenza la Sartoria Rosalba si era imposta nei quarti contro Eurobar di Traona, il Bar K2 aveva vinto con ampio margine sulla Siderval, la Termoidraulica Paniga era stata superata di misura dal Bar Solero e Pelarin aveva superato il Pizzo dei Tre Signori. Quindi le semifinali, la Sartoria Rosalba regolava 5-1 il Bar K2, Pelarin superava il Bar Solero, e si andava alla finale, tirata, che arrideva alla Sartoria Rosalba.

«Avevamo già vinto l'anno scorso – ha precisato il capitano, Giacomo Romanò – siamo un gruppo della Talamonese e “Roby” Vairetti è stato il nostro allenatore nelle giovanili. Sentiamo in modo particolare l'appuntamento ed è stato bello vincere di nuovo ad un anno di distanza, questo per noi non è un torneo come gli altri». La finale per il 3° e 4° posto arrideva al Bar K2, quarta classificata Bar Solero, miglior portiere Andrea Bergomi, Bar Solero, capocannoniere Alan Zuccalli, Sartoria Rosalba.

Soddisfazione anche nel team Pelarin, guidato da Beppe Manni, ideatore della manifestazione, con la squadra di “eterni giovani”, amici che avevano giocato con Vairetti. «Giornata che si è svolta all’insegna del buon calcio e del giusto agonismo – è stato sottolineato – e con lo spirito che proprio Roberto aveva sempre insegnato. Grazie al calcio si creano rapporti di amicizia che vanno oltre la gara, questa finale ne è la dimostrazione». Soddisfatti e coinvolti i familiari di Vairetti.

Il torneo si era avviato alle 9 ed è andato avanti no stop fino alla gara conclusiva, è seguita la cena con polenta taragna e salsicce, organizzata dalla Pro Loco Gerola Alta con la collaborazione dell'azienda agricola Gavarot che ha donato una forma di Bitto, e la “Butega de Maria”, negozio storico del luogo, che ha sponsorizzato l'evento offrendo acqua per tutta la giornata. Ogni squadra oltre agli sponsor locali era sostenuta da uno sponsor, tutto il ricavato veniva devoluto al Centro Rita Tonoli Piccola Opera di Traona. «Una iniziativa generosa e commovente – ha commentato al termine Sorella Anna Gennai, coordinatrice della Piccola Opera – ci offre un'attenzione concreta, consente di assistere e sostenere i nostri ospiti e ricorda una persona davvero speciale, Roberto Vairetti, che resta nel cuore di tutti». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento