menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Martedì 7 ottobre sarà inaugurata la sede API Sondrio

La sede dell'Associazione Piccole e Medie Industrie di Valtellina e Valchiavenna è a Morbegno in via V Alpini

Api Sondrio, l’Associazione Piccole e Medie Industrie di Valtellina e Valchiavenna inaugurerà la propria sede martedì 7 ottobre a Morbegno. Api Sondrio nasce come delegazione di Api Lecco che dal 1949 è al fianco delle aziende del territorio  come punto di riferimento competente e qualificato per la crescita delle proprie imprese.

“Con l’apertura della sede di Morbegno, il sistema Api si dimostra ancor più vicino a questo territorio, riconoscendo le peculiarità industriali e produttive della Valtellina e della Valchiavenna. Come Associazione di Piccole e Medie Industrie conosciamo perfettamente le esigenze delle aziende e la nostra rappresentanza è specifica per le Pmi: dall’accesso al credito alle relazioni industriali, dalla formazione all’internazionalizzazione” ha dichiarato Piero Dell’Oca della presidenza Api Sondrio.

L'appuntamento è per martedì 7 ottobre alle 16.45 presso la Sala Ipogea nel Complesso S. Giuseppe in Via V Alpini, 190 a Morbegno. Alle 17 sono previsti i saluti istituzionali del sindaco di Morbegno, Andrea Ruggeri e la presentazione della nuova sede da parte di Piero Dell'Oca, della presidenza Api Sondrio, Luigi Sabadini, presidente Api Lecco e Emanuele Bertolini, presidente della Camera di Commercio di Sondrio. 

L'inaugurazione è prevista alle 18.30 quando sarà anche aperta la mostra Metodo-Emozione di Antonio Scaccabarozzi a cura di Luigi Erba e Michele tavola. La mostra rimarrà aperta fino al 7 novembre, dal lunedì a venerdì con i seguenti orari: mattino 9.30-12.30 e pomeriggio 13.30-17.00.

Per adesioni e informazioni contattare la sede API Sondrio, Via V Alpini, 166 Morbegno, tel. 0342 1590119 oppure associazione@api.sondrio.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento