menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
l'incrocio tra via Faedo e via Venosta (foto www.google.it/maps)

l'incrocio tra via Faedo e via Venosta (foto www.google.it/maps)

Morbegno: vie al buio, l'Amministrazione promette la riqualificazione degli impianti

Il consigliere Ciapponi: "La città si vestirà di nuova luce"

I lampioni di via Faedo e via Venosta hanno smesso, nuovamente, di rischiarare il passo. A ottobre un primo guasto aveva colpito la vetusta rete di illuminazione, ora le vie, dall'apertura del nuovo Iperal particolarmente frequentate, sono tornate buie.

"Se la sera passate in via Faedo e via Venosta munitevi di torce perchè è di nuovo buio pesto", ha avvertito un utente sul gruppo Facebook "Morbegno in Comune".

Nella giornata di lunedì 11 gennaio, come confermato dal consigliere comunale Giorgio Ciapponi, gli operai del Comune sono intervenuti a risolvere il guasto.

"Il problema era dato da un cavo interrato bruciato. Per trovarlo l'operaio, non pontendolo vedere, ha dovuto ricercarlo rilevando varie misure in diverse parti dell'impianto, andando a esclusione - spiega Ciapponi - Per esperienza passata posso dire che a volte i guasti non sono di facile risoluzione e richiedono il giusto tempo". Infatti, già alle 21, su via Faedo, è calato di nuovo il buio e oggi, martedì 12, gli operai sono tornati al lavoro.

Oltre il caso particolare, i guasti sono in aumento e per questo il Comune di Morbegno ha, tra gli obiettivi del 2016, quello di riqualificare tutti gli impianti di illuminazione presenti sul territorio di propria competenza.

"Sono circa 2.100 i punti luce presenti a Morbegno, di cui 800 di proprietà di Enel Sole e i restanti del Comune - prosegue il Consigliere - Il problema principale è che circa 200 hanno una media di 8 anni di vita, mentre tutti gli altri sono più vecchi, molti oltre i 30 anni di età".

"Il primo passo per riqualificare tutti gli impianti è acquisire quelli di proprietà di Enel, al giusto prezzo e attraverso una lunga procedura, già avviata a fine 2014 - continua Ciapponi - Siamo quasi al termine dell'acquisto, ma rispetto a molti altri comuni italiani, grandi e piccoli, siamo rimasti indietro; le amministrazioni passate hanno purtroppo perso tempo prezioso".

La riqualificazione e la gestione degli impianti sarà affidata a società terze, mediante bando di gara e secondo una pratica già adottata da migliaia di Amministrazioni.

"I vantaggi saranno molti - conclude Ciapponi - La città si vestirà di nuova luce a garanzia di maggiore sicurezza e vivibilità, sarà attivo un call center per segnalare i guasti e cercheremo anche di ottenere i servizi aggiuntivi di smart city".

Per ora, i cittadini che vogliono segnalare eventuali guasti possono contattare il Comune, al numero 0342 606207 o via mail all'indirizzo navarra.nadia@morbegno.it; oppure, se l'etichetta posta sull'impianto è bianca con i numeri di colore rosso, Enel Sole chiamando da telefono fisso l'800 901 050 e da mobile l'199 28 29 31.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento