menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Morbegno torna la mostra provinciale del collezionismo

Cartoline d'epoca, timbri postali e documenti delle due guerre mondiali: dal 15 al 17 maggio al polo fieristico la seconda edizione di un appuntamento apprezzatissimo

Da venerdì 15 a domenica 17 maggio al polo fieristico di Morbegno torna per la seconda edizione la mostra provinciale del collezionismo. Sulla scia del successo dello scorso anno, gli organizzatori del Centro culturale morbegnese in collaborazione con "E' Valtellina" hanno voluto riproporre la manifestazione.

Nuove le collezioni esposte rispetto allo scorso anno, saranno trattati però nuovamente i temi della Grande guerra, con collezioni anche sul secondo conflitto mondiale con modellini di auto, documenti antichi, autografi, ventagli, peluche, sveglie, cartoline e immaginette religiose. 

La mattinata di venerdì sarà dedicata alle scuole, con  le premiazioni dei ragazzi che hanno realizzato i disegni divenuti parte di una delle cinque cartoline postali che saranno distribuite nella stessa giornata. Nell'arco dei tre giorni, per la gioia dei filatelici, saranno a disposizione ben tre timbri postali commemorativi: due saranno utilizzati nello stand di Poste italiane venerdì mattina.

Nel pomeriggio di venerdì si terrà l’inaugurazione della mostra e la presentazione del libro “Il Goering antinazista”, mentre sabato si prosegue con un altro timbro postale sui cento anni della Grande guerra, realizzato grazie al Circolo italiano Filatelia e Resistenza.

Sempre nel pomeriggio spazio ai laboratori di filatelia e numismatica per i ragazzi,poi al Coro Valtellina e al Laboratorio poetico. La fiera inzia venerdì 15 maggio alle 9.30. Tra le collezioni presenti, varie sono dedicate alle guerre mondiali, ma ci sarà spazio anche per personaggi sportivi con cartoline d'epoca, i paesaggi della Valgerola, San Guanella a cento anni dalla morte, i preti di Morbegno, i marinai d'Italia e molto altro ancora.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento