menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di Alessandro Squassoni)

(foto di Alessandro Squassoni)

Veronica Bertolini, tra nastri e cerchi, da Talamona a Rio de Janeiro

La ginnasta scende in pedana - nel concorso individuale - venerdì 19 agosto

È un viaggio lungo 9.336 km e (quasi) 21 anni, fatto di sogni, sacrifici e trionfi, quello di Veronica Bertolini, da una culla di Talamona alla pedana carioca delle Olimpiadi di Rio 2016.

Veronica, nata a Sondrio nel 1995, inizia a praticare ginnastica - in quella, che poi sarà la società Asd VERA di Morbegno - a 8 anni, per approdare - nel 2009 - alla San Giorgio '79 di Desio; qui cresce e matura, non solo sportivamente, e raggiunge importanti traguardi, protagonista - con le migliori - di Campionati Europei e Mondiali.

Il 21 aprile 2016 - al Test Event di Rio de Janeiro - ottiene il 4° posto e conquista, quindi, la qualificazione per i Giochi della XXXI Olimpiade.

Il 19 agosto scenderà in pedana per il concorso individuale, avverando - così - il sogno di una vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento