menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polo fieristico provinciale, stanziati 130mila euro per l'installazione di pannelli solari

Borromini: "Il comprensorio morbegnese può contare su una struttura polivalente con grandi potenzialità, in parte non ancora sfruttate"

Il crescente interesse da parte degli operatori, l’aumento degli eventi ospitati, gli interventi di adeguamento realizzati, i miglioramenti programmati e il ritorno della Mostra del Bitto rendono cruciale questo 2016 per il Polo fieristico provinciale di Morbegno, struttura di proprietà della Comunità Montana inaugurata negli anni Novanta. L’ente comprensoriale è fortemente impegnato nel suo rilancio che passa da una serie di necessari interventi di manutenzione e di ammodernamento per aumentarne l’efficienza. Il prossimo, che partirà nei prossimi mesi, riguarda l’installazione di pannelli solari per contenere i costi energetici e limitare le emissioni inquinanti: la Giunta esecutiva ha approvato il progetto che prevede un investimento di 130 mila euro, 45 mila dei quali ottenuti dalla Regione Lombardia sul bando “Le fiere per la competitività e lo sviluppo del tessuto imprenditoriale lombardo”.

«Il comprensorio morbegnese - sottolinea il presidente della Comunità Montana di Morbegno Christian Borromini - può contare su una struttura polivalente con grandi potenzialità, in parte non ancora sfruttate, che stiamo valorizzando e promuovendo e sulla quale stiamo investendo. Il suo rilancio passa anche da una serie di interventi di carattere strutturale qual è questo sull’efficientamento energetico che ci consentirà di ridurre i costi di gestione. Per quanto riguarda la sua valorizzazione, in autunno, al Polo fieristico ci saranno due graditi ritorni - conclude Borromini -: la Mostra del Bitto, con l’organizzazione di una serie di eventi collaterali che amplieranno la proposta del centro di Morbegno, e la Fiera campionaria, organizzata da una società svizzera specializzata nel settore, che già registra un grande interesse da parte degli operatori».

L’obiettivo prioritario della realizzazione dell’impianto fotovoltaico è quello di ottenere un significativo risparmio energetico, ma i benefici non si fermano qui. «Il ricorso alla fonte rinnovabile - spiega Domenico Quaini, consigliere delegato al Risparmio energetico e alla Videosorveglianza - garantisce diversi vantaggi: un risparmio di combustibile, una produzione di energia elettrica senza emissione di sostanze inquinanti, nessun inquinamento acustico. Come ente pubblico, inoltre, potremo sfruttare i benefici connessi al cosiddetto SSA, scambio sul posto altrove, che consente di utilizzare l’energia in eccesso rispetto al fabbisogno in altri edifici di proprietà».

Approvato il progetto, nelle prossime settimane la Comunità Montana di Morbegno indirà la gara d’appalto per procedere all’affidamento dei lavori. Centosettantadue pannelli solari verranno installati sul tetto del Polo fieristico provinciale, su una superficie complessiva di 350 metri quadrati, tutta quella a disposizione tolto il grande lucernario, per sfruttare l’irraggiamento solare e produrre l’energia elettrica necessaria per il suo funzionamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento