Morbegno Bassa Valle

Quarantenne tenta di uccidere un'amica

Dopo l'arresto è stato colto da un malore ed ora è in coma

Un quarantenne marocchino, A.M., clandestino senza fissa dimora è ricoverato presso l'ospedale di Sondrio, piantonato dai carabinieri perché accusato di tentato omicidio.

L'uomo si trovava a Cercino, ospite di un amico anch'egli straniero, quando, a causa di un diverbio, con una forbice ha ferito alla gola e al petto l'amica brasiliana della persona che lo stava ospitando.

L'amico ha subito chiesto soccorso al 118 e chiamato i carabinieri. La donna è stata trasportata in ospedale per fortuna non in gravi condizioni ed è stata ricoverata con una prognosi di 30 giorni. 

L'aggressore è stato arrestato poco dopo dai carabinieri di Chiavenna ma, accompagnato in ospedale per effettuare gli esami tossicologici, è stato colto da un malore ed ora si trova ricoverato nel nosocomio del capoluogo, in coma e piantonato dai carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarantenne tenta di uccidere un'amica

LeccoToday è in caricamento