menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Simula furto dopo un incidente per ottenere il rimborso dall'assicurazione, denunciato

E' stato denunciato in stato di libertà un operaio 30enne di Bergamo, accusato di “simulazione di reato” e “truffa” in danno dell’assicurazione.

I fatti risalgono al 6 agosto 2014, quando l’uomo si era presentato ai carabinieri di Ardenno (SO) per denunciare il furto della propria auto, un'Alfa Romeo 147. Quasi contemporaneamente, però, la macchina veniva rinvenuta, incidentata e gravemente danneggiata, in località “Sasso Remenno”, in Valmasino (SO); nello scontro erano stati rovinati anche arredi urbani, tra cui una colonnina del parchimetro.

Secondo la versione fornita dall'uomo, l’incidente sarebbe stato causato dai presunti ladri, dopo il furto dell’autovettura come dimostrava l’effrazione di un finestrino, rotto da un sasso scagliato dall’esterno e rinvenuto poi all’interno dell’abitacolo.

La versione però non ha convinto i carabinieri che hanno dunque svolto una serie di accertamenti, interrogando sia residenti del posto che gli amici del 30enne, scoprendo elementi che hanno però smentito la versione dichiarata in sede di denuncia. 

L'auto infatti non sarebbe stata rubata ed il sasso sarebbe stato lanciato dallo stesso proprietario, dopo l’ incidente, così da simulare il furto e sottrarsi dalla responsabilità del sinistro per ottenere il rimborso dell’assicurazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento