rotate-mobile
Morbegno Bassa Valle

Val Gerola, inaugurata la nuova base del Soccorso alpino

La struttura è stata montata dai volontari della stazione di Morbegno e dedicata a Cirillo Luzzi e Felcie Bottani

Che cosa fanno i tecnici volontari del Soccorso alpino quando non sono impegnati in qualche intervento in montagna o in luogo impervio? Trovano comunque il tempo per dedicarsi alla collettività e per rendere più sicura la frequentazione della montagna. Ieri, 6 aprile 2015, in Val Gerola, nei pressi del Rifugio Salmurano, la VII Delegazione Valtellina Valchiavenna del Cnsas (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) ha inaugurato una nuova base avanzata di soccorso.

La struttura, realizzata tenendo in considerazione le esigenze logistiche, di custodia delle attrezzature e di permanenza, è stata montata dai volontari della stazione di Morbegno, che dall’ottobre scorso hanno impiegato periodicamente buona parte del loro tempo libero per sistemarla e allestirla.

La posizione consente di utilizzare la casetta come base, sia per gli interventi che riguardano gli sport invernali, come lo sci-alpinismo, sia per quelli della stagione escursionistica estiva, in quanto la zona è molto frequentata dagli appassionati di roccia. Molto importante il contributo dato dagli sponsor locali e dalle istituzioni, tra cui la Comunità montana di Morbegno, il Comune di Gerola e il Parco delle Orobie valtellinesi. La base avanzata è stata dedicata a Cirillo Luzzi e a Felice Bottani, due figure storiche del Soccorso alpino in provincia di Sondrio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val Gerola, inaugurata la nuova base del Soccorso alpino

LeccoToday è in caricamento