menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto facebook/@TrofeoVanoni

foto facebook/@TrofeoVanoni

Morbegno, la Francia vince il cinquantottesimo Trofeo Vanoni

All'inglese Emmie Collinge il Vanoni femminile

Il Trofeo Vanoni, complice anche il clima più primaverile che autunnale, è stato un successo: 940 gli atleti e più di 10.000 gli spettatori che li hanno applauditi lungo i 7250 m del percorso.

La Francia vince, per la terza volta, il Vanoni e diventa così la prima squadra straniera a riuscire nell'impresa.

Alle 14 il via alla gara: Guillaumne Girma, soffre inizialmente la prestazione del ceco Jan Janu, ma dalla seconda frazione con Thibaut Imbert la Francia prende il comando e ci rimane fino alla passerella trionfale del capitano Julien Rancon lungo via Vanoni, fino all'arrivo (1h33'11" il tempo finale dei francesi). Seconda posizione per la Gran Bretagna - Snowdon Race Team e terzo posto per il GS Orobie. Quinto posto per il CSI Morbegno che grazie a Giovanni Tacchini, Stefano Sansi e Marco Leoni ha fatto segnare il nuovo record societario (1h35'45").

Ha, invece, una nuova regina il Vanoni femminile: è inglese, abita a Postalesio e si chiama Emmie Collinge. La vittoria, con record (21'13"), è arrivata dopo una gara impostata, soprattutto, sulla parte di salita iniziale, consapevole delle proprie difficoltà in discesa: ha scollinato dopo il dosso con 1 minuto di vantaggio. "E' stata una bellissima gara, mi è piaciuto molto il percorso veramente veloce e il pubblico così caloroso e partecipe", ha detto la campionessa. Seconda posizione per la valtellinese Alice Gaggi, vincitrice lo scorso anno, e terzo posto per Samantha Galassi.

Dopo 4 anni il GS CSI Morbegno, nel 60° di fondazione della società, ha vinto il Mini Vanoni, corso nella prima mattina. Al secondo posto il GP Valchiavenna e al terzo l'AS Lanzada.

"E' stata una giornata bellissima - ha dichiarato il presidente del GS CSI Morbegno Giovanni Ruffoni - a livello organizzativo abbiamo fatto il massimo che potevamo, il pubblico sul percorso era numerosissimo, le gare sono state combattute ed emozionanti, la giornata stupenda. Più di così non potevamo chiedere. Grazie a tutti per aver reso il Trofeo Vanoni, anche quest'anno, un evento memorabile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento