menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anas, sospetto di tangenti anche per un appalto in Valtellina

L'indagine della Guardia di Finanza di Roma ha portato all'arresto di 10 persone

La Guardia di finanza di Roma ha eseguito, oggi giovedì 22 ottobre, 10 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di 5 dirigenti e funzionari di Anas, 3 imprenditori, 1 avvocato e 1 politico.

L'inchiesta ha portato alla scoperta di una vera e propria cellula criminale costituita da dirigenti e funzionari di Anas i quali, abusando dei poteri dati dal proprio incarico, sono riusciti a favorire imprenditori e società "a loro vicine" in cambio di tangenti. 

Le ipotesi di reato contestate agli indagati sono: associazione a delinquere, corruzione per l'esercizio della funzione e per atto contrario ai doveri d'ufficio, induzione indebita a dare o promettere utilità e voto di scambio.

Le indagini hanno riguardato, in modo particolare, l'appalto per la realizzazione della "Variante di Morbegno", precisamente il tratto di Ss 38 tra lo svincolo di Fuentes e quello del Tartano, aggiudicato dalle imprese Cogip infrastrutture spa e Tecnis spa per un importo pari a oltre 145 milioni di euro.

Questo caso coinvolge la dirigente Anas Antonella Accroglianò, due imprenditori di origini catanesi Concetto Bosco Lo Giudice e Francesco Costanzo, a capo delle società che hanno ottenuto il suddetto incarico, e il politico Luigi Meduri.

Dalle indagini emergerebbe che i due imprenditori catanesi dopo aver ottenuto l'appalto della "Variante di Morbegno" abbiano potuto cederlo, come cessione di ramo d'azienda, ad una società con sede a Sondrio grazie all'autorizzazione dell'Anas: questa venne data dopo il pagamento, dal dicembre 2014 all'agosto 2015, di 6 tangenti, per un totale pari ad almeno 150mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento