menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aumento dell'IVA sul pellet "Il Governo vuole che la montagna diventi un deserto"

Il senatore Jonny Crosio critica aspramente la decisione del Governo che prevede l'aumento dell'IVA sul pellet da 10 al 22%

Il Governo ha deciso l'aumento dell'IVA sul pellet, la commissione Bilancio del Senato ha confermato il rincaro dell’Iva che è passata dal 10 al 22%. Una tassa indiretta che va a colpire oltre 2 milioni di famiglie e aumenta il prezzo del combustibile di oltre 31 euro la tonnellata, cioè circa 50 centesimi per pacco da 15 kg. 

Il provvedimento colpisce in particolare i cittadini che vivono nelle zone di montagna dove il pellet viene usato come fonte di riscaldamento. Il senatore Jonny Crosio, Lega Nord, critica aspramente tale decisione “È paradossale e si potrebbe riderne se non fosse per il dramma che ne seguirà - afferma il senatore - da quando con la legge Delrio è stata sbandierata la specificità per i territori montani con i supposti vantaggi e privilegi che garantirebbe, la montagna è sotto attacco dal parte del Governo. Un attacco senza precedenti nella storia repubblicana. Se la specificità montana è questa, meglio com’era prima. Da valtellinese non posso accettarlo”.

La protesta del senatore Jonny Crosio diventa uno sfogo all’indomani della decisione della Commissione che conferma anche il taglio, seppur contenuto, grazie all’intervento della Lega Nord, delle agevolazioni su gpl e gasolio. A tutto ciò si aggiunge la già nota imposizione dell’Imu sui terreni agricoli per ora soltanto rinviata.

Come Lega Nord abbiamo presentato emendamenti su emendamenti, facendo presente che il Governo Renzi sta depredando la montagna come mai nessun altro prima, ma è stato tutto inutile – continua Crosio -, il Pd è miope, i territori montani proprio non li vede, non considera i problemi che la gente che ci vive deve risolvere ogni giorno. Altro che contrastare lo spopolamento della montagna, Renzi vuole che diventi un deserto”.

Quanto ci costeranno queste decisioni del Governo? Tanto, tantissimo, perché gli inverni sono lunghi e freddi, perché la crisi ha investito anche la nostra valle, perché sono sempre di più le famiglie che faticano ad arrivare a fine mese. La battaglia della Lega Nord è per la gente di montagna, affinché, quantomeno non venga ulteriormente penalizzata, invece il Pd ci vuole illudere con la specificità montana, più che una storia, una barzelletta”, conclude il senatore Crosio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento