menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bando per le tradizioni alimentari in vista di Expo

Un bando che si inserisce nelle tematiche fondamentali di Expo: il cibo e l’agricoltura sostenibile. E’ questo il contenuto del nuovo Bando sulle tradizioni alimentari realizzato da Fondazione Pro Valtellina Onlus insieme con Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, due realtà filantropiche il cui sodalizio è ormai divenuto forte e consolidato negli anni. 

Un bando, con scadenza 28 febbraio 2015, che mette a disposizione delle realtà non profit locali ben 100 mila euro a sostegno di progetti che valorizzino e proteggano le tradizioni alimentari del territorio, come per esempio la coltivazione della vite, delle mele, dei piccoli frutti, delle castagne.

In un periodo storico in cui il desiderio di tornare alle origini è forte e condiviso, Fondazione Pro Valtellina Onlus e Fondazione Gruppo Credito Valtellinese propongono un bando nuovo che oltre all’obiettivo di recuperare il passato, premi l’innovazione metodologica non solo strumentale, ma anche riferita al prodotto ultimo. Quindi non solo storia locale ma anche futuro e sperimentazione.

I progetti saranno inoltre positivamente valutati se sapranno fornire un’opportunità di lavoro e di crescita professionale, ma anche di reinserimento lavorativo, a quei soggetti svantaggiati che per difficoltà fisiche o psicologiche o per motivazioni economiche sono momentaneamente esclusi dal mondo del lavoro.

Nell’anno dell’Expo non poteva mancare anche nella provincia di Sondrio il richiamo a costruire progetti per sensibilizzare la comunità e in particolare le nuove generazioni sulle tematiche legate all’alimentazione corretta e alle sperequazioni alimentari nel mondo e, secondo i più recenti dati, anche sul territorio locale. 

A tutela dell’ambiente, altro importante obiettivo da sempre condiviso da Fondazione Pro Valtellina Onlus e Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, saranno premiate le iniziative capaci di accorciare la filiera produttiva e che diffondano il prodotto a Km zero con forti ricadute culturali e sociali.

“Abbiamo tutti bisogno di allontanarci dal consumismo più sfrenato e tornare alla terra, ai frutti e alle coltivazioni che rendono unica la nostra Provincia; - ha commentato Marco Dell’Acqua, Presidente di Fondazione Pro Valtellina Onlus - in questo bando ci sono gli elementi fondamentali della nostra crescita civile: il recupero delle tradizioni agricole dei nostri avi ma anche la sperimentazione che le nuove generazioni sapranno intraprendere, l’inserimento nella produzione dei segmenti fragili della società e la diffusione delle buone regole per una corretta alimentazione, la tutela dell’ambiente e la possibilità di concedere più spazio alle coltivazioni. Il cibo diventa il filo conduttore di questo bando rivestendo diversi ruoli e funzioni. La provincia di Sondrio, del resto, è ricca di eccellenze nell’ambito alimentare e di enorme ricchezza in tema di tradizioni locali. Su indicazione di Fondazione Cariplo che da anni dedica alcuni bandi al settore agroalimentare, abbiamo studiato un bando trasversale: i progetti migliori saranno quelli che sapranno unire gli obiettivi diversi. Cultura, sociale, ricerca e innovazione, ambiente. Quattro settori in un unico Bando”.

L’agricoltura di montagna e il presidio e la cura del territorio sono elementi indispensabili per la salvaguardia dell’ambiente della provincia di Sondrio e per il mantenimento delle origini locali ed è necessario - aggiunge Angelo Palma, presidente della Fondazione Gruppo Credito Valtellinese - educare le nuove generazioni alla riscoperta delle proprie radici, dei valori insiti nelle tradizioni sia ambientali che alimentari della propria terra, rivitalizzandoli e trasformandoli anche in occasioni di inclusione sociale, di sviluppo e ricerca, di applicazione tecnologica, di comunicazione e promozione delle proprie specificità.”

Potranno come sempre partecipare al bando le realtà non profit della provincia di Sondrio. I partenariati, ovvero l’unione di più soggetti in uno stesso progetto, sarà un elemento di particolare importanza in fase di valutazione così come la capacità del progetto di essere volano alla crescita economica locale (per esempio offrendo occasioni di lavoro).

Il bando ha scadenza 28 febbraio 2015 e può essere facilmente scaricabile dai siti
 www.provaltellina.org e www.creval.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento