menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Berbenno, porto d'armi abusivo: denunciati due bracconieri

Nell'auto sono stati rinvenuti un fucile, cartucce e coltelli serramanico

Martedì 29 dicembre, la Polizia di Stato, durante un controllo lungo la Statale 38 a Berbenno, ha fermato un'auto con a bordo due uomini, entrambi residenti in provincia di Brescia, denunciati, a seguito di perquisizione, per porto abusivo di armi.

A bordo della vettura sulla quale i due viaggiavano, il personale di Polizia ha rinvenuto, occultati, un fucile calibro 12 marca "Franchi", smontano in vari pezzi, una canna da fucile marca "Franchi" e altro materiale solitamente usato per l'esercizio abusivo della caccia; e anche alcune cartucce e due coltelli a serramanico, rinvenuti e sequestrati a seguito di perquisizione personale.

Inoltre, è emerso che a uno dei due, di recente, era stata già sospesa la licenza di porto di fucile, per violazioni alla normativa sulla caccia, mentre l'altro è risultato sprovvisto di qualsiasi titolo a detenere armi.

I due, di 60 e 33 anni, rispettivamente di Breno e Lozio, sono stati denunciati, in stato di libertà, per porto ingiustificato di armi e oggetti atti a offendere.

Sono in corso ulteriori accertamenti in collaborazione con la Polizia Provinciale di Sondrio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento