Giovedì, 24 Giugno 2021
Sondrio

Sondrio, il Bim premia i migliori laureati della Valtellina

Borse di studio per dieci studenti della Valle

Una borsa di studio per gli studenti valtellinesi più meritevoli, una tradizione che il Bim, bacino imbrifero montano, rinnova anche per il 2015, per premiare le giovani eccellenze che rappresentano il futuro della Valle.

La cosegna delle borse, del valore di 1500 euro per ogni tesi di laurea, si terrà venerdì 22 maggio alle 16.30 alla sede del Bim Adda, a Sondrio. Il comitato esecutivo ha approvato l'elenco dei premiati, stilato dalla  commissione composta dal presidente Fausto De Bianchi, Alberto Gerola e Cesare Pedranzini.

I premi alle scuole, rispettivamente di 1500 e mille euro, sono stati assegnati alla classe terza della scuola primaria di Lanzada per il Plastico delle dighe Alpe Gera e Campo Moro, e alla quinta A dell'Istituto comprensivo di Talamona per il gioco dell'oca Bim H2O.

Di seguito l'elenco dei premiati e le rispettive tesi:

  • Stefano Alberti per “Monitoraggio e caratterizzazione di Rock Glaciers con tecniche topografiche e geofisiche”;
  • Greta Bertolini con “Wikipedia come strumento di valorizzazione: il caso del fondo locale della biblioteca Ezio Vanoni di Morbegno”;
  • Gabriele Corgatelli con “Valutazione dell’impatto del cervo sulle colture foraggere nella Riserva Naturale Pian di Spagna – Lago di Mezzola”;
  • Elisa Della Rodolfa con “Da goccia a lampa. Un percorso sull’energia nella scuola primaria”;
  • Giacomo Fiorani Gallotta con “Organizzazione di un settore alimentare: il caso della bresaola”;
  • Chiara Gerosa con “L’organizzazione di eventi come strumento di marketing territoriale: un’opportunità di sviluppo per la bassa Valtellina”;
  • Federico Gusmeroli “I processi aggregativi dei comuni tra vecchie normative e nuove strategie: il caso della Valchiavenna e la programmazione dinamica comunitaria”;
  • Gaia Gusmeroli “From laser clouds to Bim and finite element analysis: the case study of Castel Masegra”;
  • Arianna Elizabeth Sala con “Territorio, turismo e sostenibilità: dagli eventi locali all’Expo 2015 in un viaggio alla riscoperta della cultura e delle tradizioni”;
  • Claudia Triangeli con “Uso plurimo delle risorse idriche – potabile ed idroelettrico – il caso di Buglio in Monte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, il Bim premia i migliori laureati della Valtellina

LeccoToday è in caricamento