menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Christian Borromini

Christian Borromini

Borromini contro il Pd: "Spieghino in piazza perchè Renzi danneggia le autonomie locali"

Il segretario provinciale della Lega attacca l'iniziativa dei democratici che nel fine settimana scenderanno in piazza con le loro proposte sulla specificità montana

Dura la reazione di Christian Borromini, segretario provinciale della Lega Nord, all'iniziativa del Pd provinciale per il prossimo fine settimana. I democratici, come annunciato, saranno presenti nelle piazze della Valtellina con gazebi informativi, al fine di illustrare alla popolazione le proprie proposte sulla specificità montana, a partire dai contenuti della Legge Delrio.

"È sempre la stessa storia, una lagna che ormai ci è venuta a noia - scrive Borromini in una recente nota - Il Pd continua a confondere il livello regionale con quello statale, una pessima legge voluta dal Governo Renzi con una brillante intuizione avuta dal governatore Maroni. Chissà se in piazza spiegheranno perché Renzi si è accanito contro le autonomie locali, azzerandone competenze e risorse, imponendo l’abolizione delle Province e portando i Comuni sull’orlo del fallimento".

"Il Pd si muove per cercare di mettere una pezza agli assurdi provvedimenti di questo governo? - si domanda il segretario del Carroccio - È un film già visto e rivisto: l’ha già fatto per l’Imu sui terreni agricoli, ottenendo zero, naturalmente. Ma dov’erano il Pd provinciale e il suo rappresentante in Senato Del Barba quando Renzi ha colpito i territori, il nostro in particolare? La pezza della specificità montana non ha rattoppato un bel niente e se la Provincia di Sondrio, a differenza di tutte le altre, non ha tagliato le corse dei pullman che garantiscono i collegamenti tra i paesi montani e il fondovalle, è soltanto perché il governatore Maroni, che ha dimostrato, lui sì, di avere a cuore il futuro della Valtellina, ha avviato il percorso verso l’autonomia".

"Tutte le decisioni sono state prese a Roma: questo deve essere chiaro - conclude Borromini - La colpa di questa situazione è soltanto di Renzi, dei suoi ministri e dei parlamentari che hanno votato sì al taglio del 60% dei trasferimenti agli enti locali, il morbegnese Del Barba compreso. Muoversi ora è un po’ tardi, sa molto di presa in giro. Ma anche in questo il Pd provinciale dimostra di avere imparato a memoria la lezione di Renzi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento