menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipendenti del circo denunciano il titolare: lavoro troppo duro e irregolarità nei contratti

Due circensi si sono presentati in Questura per denunciare le condizioni di lavoro precarie

Si sono presentati in Questura denunciando le difficili condizioni di vita e lavoro che si trovavano ad affrontare nel circo: il problema, però, stavolta non ha riguardato (come spesso accade) gli animali "attrazioni" dello spettacolo viaggiante che ha fatto tappa a Sondrio, bensì i lavoratori stessi.

Due circensi assunti nella compagnia, infatti, nei giorni scorsi hanno denunciato le precarie condizioni di lavoro e diverse situazioni di grave disagio cui erano costretti a sottostare dal titolare.

Indagando, gli agenti della polizia e i finanzieri di Sondrio hanno potuto accertare come in effetti 20 dipendenti, per lo più stranieri, fossero impegati senza regolare contratto di lavoro, ma non sono: sono state riscontrate, infatti, anche irregolarità di natura amministrativa, previdenziale e fiscale. E così, mentre a Lecco gli animalisti si mobilitano contro l'arrivo in città di un circo che impiega anche gli animali, Il titolare dello spettacolo che ha fatto tappa a Sondrio è stato segnalato in stato di libertà all'Autorità giudiziaria, per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro in concorso con altri due stretti collaboratori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento