Lunedì, 17 Maggio 2021
Sondrio

Dalla Vedova sui diritti alle coppie omosessuali: "Italia in colpevole ritardo"

Il senatore valtellinese è intervenuto in occasione di una serata organizzata da Gay Sondrio

Benedetto Dalla Vedova (foto Facebook)

Una serata, quella organizzata ieri, 20 febbraio, dall’associazione Gay Sondrio alla sala Vitali del Credito valtellinese di Sondrio, che ha portato al centro del dibattito tematiche di attualità quali il riconoscimento delle coppie omosessuali e il registro dei matrimoni tra persone dello stesso sesso.

"Coppie 'irregolari'? Dai registri alle trascrizioni, al riconoscimento: oltre i luoghi comuni" questo il titolo dell’incontro, che ha attirato l’attenzione del senatore sondriese Benedetto Dalla Vedova, il quale, impossibilitato a partecipare, ha mandato una nota di vicinanza all’associazione.

“Da molto tempo, come sapete, sostengo che il riconoscimento delle unioni omosessuali costituisce un ragionevole adeguamento dell’ordinamento giuridico – scrive il politico – non solo alle rivendicazioni di diritto dei singoli e delle coppie gay, ma alla mutata realtà della famiglia, che è una formazione sociale viva e quindi riflette le spontanee trasformazioni del costume civile e delle abitudini di vita”.

“Io auspico -prosegue- che questa sia, come tutti speriamo, la legislatura buona”, per poi aggiungere che, riguardo ai diritti delle unioni omosessuali, “siamo in colpevole ritardo, ben sapendo che, come nel resto d’Europa, le divisioni nette tra favorevoli e contrari resistono nella discussione politica ma assai meno nella società”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Vedova sui diritti alle coppie omosessuali: "Italia in colpevole ritardo"

LeccoToday è in caricamento