menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frontalieri, accordo Italia-Svizzera in commissione regionale

Il nuovo provvedimento fiscale al centro del dibattito non entrerà in vigore prima del 2018

L’intesa tra Svizzera e Italia sul nuovo trattamento fiscale da applicare ai lavoratori frontalieri è stata oggetto della riunione della Commissione speciale per i rapporti tra Italia e Confederazione elvetica, presieduta da Francesca Brianza (Lega Nord).

Erano presenti il capo negoziazione per il governo italiano Vieri Ceriani, rappresentanti dei Comuni di frontiera e dei lavoratori frontalieri. Durante l’incontro sono state affrontate le tematiche fiscali dei frontalieri e dei ristorni ai Comuni.

«E’ la terza volta che Vieri Ceriani – ha sottolineato la presidentessa Francesca Brianza –partecipa ai nostri lavori e questo per noi è molto importante perché ci ha permesso di intavolare un confronto molto costruttivo che riguarda decine di migliaia di lavoratori e amministratori locali».

Ceriani ha confermato che i prossimi passi sono l’accordo tra i due Stati e la legge di ratifica da parte del Governo italiano. «E’ ora che si apra la vera partita – ha dichiarato Brianza – perché restano centrali i temi della tassazione concorrente e dei ristorni ai Comuni che non saranno più a carico della Svizzera». Il nuovo trattamento fiscale, ha poi ribadito Ceriani, entrerà in vigore non prima del 2018.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento