Sondrio

Montagna in Valtellina, gattina seviziata da ignoti con un ramo

L'animale ha subìto diverse lesioni all'intestino

È un episodio di crudeltà e violenza sadica quello avvenuto nei giorni scorsi a Montagna in Valtellina, che ha visto alcuni ignoti prendere di mira una gattina domestica.

Al loro rientro a casa, i padroni della micia hanno notato un rametto che le usciva dal posteriore e, come riportato da Il Giorno, la hanno portata dalla veterinaria, convinti che la gatta si fosse ferita da sola, magari cadendo malamente da un albero durante un giretto fuori dall'abitazione. 

Dalla dottoressa, però, la terribile risposta: il ramoscello, lungo complessivamente una decina di centimetri, era stato infilato deliberatamente nel corpicino dell'animale per metà circa della lunghezza, provocandole diverse ferite all'intestino della gattina di appena un anno. Una operazione compiuta probabilmente da più di una persona, perché per riuscirci è stato necessario immobilizzare la piccola vittima.

Le lesioni, ha assicurato la veterinaria, dovrebbero guarire senza intoppi, anche se ci vorrà un periodo piuttosto lungo perché la gattina si rimetta del tutto. Molto più lungo potrà essere, probabilmente, il tempo che la piccola felina impiegherà a superare il trauma, se mai sarà in grado di tornare a fidarsi dell'uomo. Nel frattempo l'Enpa di Sondrio, informata dell'accaduto, ha fatto sapere che sporgerà denuncia contro ignoti per maltrattamento di animali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagna in Valtellina, gattina seviziata da ignoti con un ramo

LeccoToday è in caricamento