rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Sondrio

Gli rifiutano le medicine e dà in escandescenze: venticinquenne arrestato a Sondrio

Il giovane avrebbe prima avuto una colluttazione con il padre, per poi rubare il ricettario al suo medico curante

Il padre e il medico curante hanno rifiutato di dargli dei farmaci, e lui ha perso la testa: protagonista della vicenda un giovane residente a Sondrio, arrestato dalla polizia del capoluogo per lesioni aggravate, furto aggravato, violenza e minacce a pubblico ufficiale.

Il venticinquenne, A.P. le sue iniziali, ha inizialmente avuto un diverbio e una colluttazione con il padre che, secondo quanto riporta Il Giorno, si è rifiutato di dargli nuovamente le pastiglie prescritte al giovane dal medico, dopo che il ragazzo aveva già assunto il medicinale durante la giornata. Il 25enne si sarebbe quindi recato dal dottore, cui ha chiesto una nuova prescrizione e, al suo rifiuto, ha afferrato il ricettario e se l'è data a gambe.

Rintracciato dalla polizia su segnalazione di padre e medico, il giovane è stato bloccato e arrestato. Oggi 3 luglio si svolgerà l'udienza di convalida dell'arresto e il successivo processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli rifiutano le medicine e dà in escandescenze: venticinquenne arrestato a Sondrio

LeccoToday è in caricamento