menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grande lavoro per la Polizia Locale di Sondrio

Un 40enne di Chiesa è stato inseguito sulla SS38 e un senegalese è stato fermato mentre guidava con la patente del cugino

Il 16 aprile i Carabinieri di Chiesa hanno ritirato la patente e sequestrato l'auto ad un 40enne del posto, lasciandogliela in affido come disposto dalla legge. Qualche ora dopo hanno però avvistato l'uomo che si stava dirigendo verso Sondrio alla guida del mezzo sequestrato.

La Polizia Locale del capoluogo ha intercettato e fermato il malenco il quale, durante i controlli di rito, ha riacceso il motore, ingranato la marcia e si è dato alla fuga dirigendosi verso la SS38 inseguito dai Vigili. All'altezza di Castione, con una manovra azzardata, il fuggiasco ha svoltato verso Caiolo facendo perdere le proprie tracce. Nello stesso pomeriggio però una pattuglia ha trovato l'auto, una Fiat Punto, in un parcheggio pubblico dal quale è stata subito rimossa.

Ora il 40enne dovrà rispondere dei reati di resistenza a pubblico ufficiale, sottrazione di bene sottoposto a sequestro, violazione di sigilli e danneggiamento ed alle varie infrazioni commesse alla guida come velocità pericolosa, omessa precedenza, sorpasso vietato.

La vigilia di Pasqua gli agenti hanno fermato un giovane senegalese alla guida di un veicolo con targa provvisoria e durante la verifica di passaporto e documenti è risultato che gli stessi non appartenevano al ragazzo ma ad un cugino 20enne.

Il giovane dovrà rispondere dei reati di guida senza patente e sostituzione di persona; sono inoltre in corso accertamenti sulla patente del cugino che risulta diversa rispetto allo standard del documento rilasciato in Senegal.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento