menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione, lavoro nero, contrabbando: ecco il rapporto 2014 della Guardia di finanza di Sondrio

Le Fiamme gialle valtellinesi hanno presentato il resoconto delle attività svolte lo scorso anno

Novantatrè denunce per violazioni fiscali, 228 verifiche sull'evasione, 35 evasori totali e 34 lavoratori in nero o irregolari: questi alcuni dei numeri del resoconto sulle attività della Guardia di Finanza di Sondrio svolte nel 2014.

Dai dati presentati dalle Fiamme gialle valtellinesi, risultano violazioni degli obblighi di dichiarazione, fatture false, occultamento e distruzione di documenti contabili, sottrazione fraudolenta al pagamento d'imposta, ma non solo: anche un falso dentista che esercitava abusivamente la professione. Per quanto riguarda le transazioni commerciali, invece, circa il 20% degli oltre 3mila controlli ha mostrato irregolarità, mentre la maggior parte dei lavoratori in nero è risultata attiva nei settori turistico-alberghiero, edile e del commercio al dettaglio.

Sul fronte della spesa pubblica, sono oltre 80 gli interventi di controllo, che hanno portato a individuare 337mila euro indebitamente percepiti come contributi statali o europei nel settore dell'agricoltura e dell'allevamento, mentre diverse indagini sono state concluse, o avviate, nel settore degli appalti pubblici. In particolare, la Guardia di finanza sta tenendo sotto controllo le procedure di assegnazione di 7 opere pubbliche nelle province di Sondrio, Lecco e Milano, e si è conclusa l'istruttoria riguardante la realizzazione di 5 opere appaltate nella provincia di Sondrio, con 11 soggetti denunciati all'Autorità giudiziaria.

Un ruolo di primo piano per la Finanza sondriese è certamente rivestito dai controlli anti contrabbando: durante lo scorso anno, tra i valichi di Piattamala, Villa di Chiavenna e Foscagno, e grazie ai pattugliamenti lungo le linee di confine, sono stati messi in atto oltre 200 sequestri di merce di vario genere (abbigliamento, cosmetici, orologi, apparecchi tecnologici), ma anche di 37 chili di tabacchi, 1.300 litri di alcol e oltre 7mila chili di carburante, con la denuncia di 73 persone.

La lotta al traffico di stupefacenti, in ultimo, ha portato al sequestro di oltre due chili di droga fra cocaina, eroina, marijuana e hashish, all'arresto di una persona e alla denuncia di altre 4 per i reati di spaccio, mentre 13 sono stati i segnalati alla Prefettura di Sondrio come consumatori di stupefacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento