menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In arrivo nuovi fondi per i terrazzamenti

Borromini: "Interveniamo nelle situazioni più precarie a sostegno di chi garantisce il mantenimento di una risorsa unica"

«Lo stanziamento della Provincia consente di aumentare notevolmente la percentuale di contributo pubblico sui lavori di ripristino dei muretti a secco che le aziende agricole dovranno effettuare a seguito degli eventi calamitosi dell’autunno 2014. Un aiuto secondo noi doveroso, seppure nelle ristrettezze del bilancio, per chi svolge attività agricola in montagna sostenendo costi molto più alti rispetto alla pianura e garantendo la manutenzione del territorio».

Il vice presidente Christian Borromini, con delega all’Agricoltura, ha seguito il lungo iter che si è concluso positivamente nei giorni scorsi: la Provincia ha integrato con fondi propri, pari a quasi 331 mila euro, lo stanziamento regionale di circa 485 mila euro, per un totale di 816 mila euro che verranno ripartiti fra le aziende agricole le cui domande sono state ammesse a finanziamento. L’importo dei lavori assomma a quasi 1,8 milioni di euro, 800 mila dei quali coperti dai contributi di Regione e Provincia, che raggiungono il 45,45% dei costi sostenuti dagli agricoltori per il ripristino dei versanti e dei muretti a secco. La stessa percentuale garantita nel 2015, sempre grazie all’integrazione dell’ente, per le calamità del 2013.

«Con i pochi fondi che abbiamo a disposizione - conclude il vice presidente Borromini - interveniamo nelle situazioni più precarie a sostegno di chi, attraverso il proprio lavoro, garantisce il mantenimento di una risorsa unica, che tutti ci invidiano, quale sono i terrazzamenti vitati della costiera retica. Belli ma fragili, spesso colpiti da eventi calamitosi che richiedono interventi urgenti: agli agricoltori che ogni giorno sfidano la natura non possiamo che dire grazie. Questo stanziamento è il nostro modo di dimostrare quanto il loro lavoro sia importante per tutta la Valtellina, per l’agricoltura come per il turismo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento