Martedì, 18 Maggio 2021
Sondrio

La bresaola della Valtellina e lo zebù, ne parla il Corriere della Sera

La "rivelazione" del quotidiano ha stupito e fatto discutere, "Il Giornale" parla di fregatura

Zebù (foto di www.mille-animali.com)

«La Bresaola della Valtellina Igp? È fatta con carne di zebù dal Brasile. E in pochi lo sanno». Il titolo - questo - di un articolo pubblicato dal Corriere della Sera, che ha stupito e fatto discutere ("Il Giornale" parla di fregatura) i molti che - ad ora - ignoravano dello zebù, il bovino "con la gobba".

Il pezzo, di Isabella Fantigrossi, spiega le origini, la disciplina e la tutela della bresaola, il tipico affettato che, però, di valtellinese ha - spesso - ben poco, o meglio, non la materia prima.

«Una truffa alimentare? In realtà no, affatto. Lo consente il disciplinare di produzione, ma il consumatore medio non lo sa, nonostante, secondo il Consorzio di Tutela, arrivo dal 1998, il gradimento degli italiani nei confronti della bresaola sia cresciuto del 39% rispetto a 15 anni fa».

«Il disciplinare dell'Igp prevede, infatti, tempi di stagionatura, metodo di elaborazione, tagli da usare e controlli molto precisi, ma non dà alcuna indicazione sul tipo di materia prima e sulla provenienza. All'articolo 2, cioè, si specifica che la bresaola valtellinese debba essere solamente "elaborata" nella tradizionale zona di produzione che comprende l'intero territorio della provincia di Sondrio».

«Nonostante il nome strano, lo zebù è un animale allevato in Sudamerica allo stato brado - spiega Mario Della Porte, presidente del Consorzio di Tutela della Bresaola della Valtellina - e la sua carne molto magra è l'ideale per produrre la nostra bresaola. Non sempre, insomma, la provenienza è sinonimo di qualità. e l'importante è saper selezionare la materia prima».

La scelta, inoltre, è obbligata: «in Valtellina ci sono all'incirca 50mila animali da latte, ma ogni settimana si producono circa 120mila bresaole. Questo significa che tutti i capi allevati in provincia di Sondrio non basterebbero nemmeno per una settimana di produzione».

La "rivelazione", si spera, non faccia perdere l'appetito.

Leggi l'articolo completo su Corriere della Sera: clicca qui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bresaola della Valtellina e lo zebù, ne parla il Corriere della Sera

LeccoToday è in caricamento