Sondrio

Lavoro, tasso di occupazione in crescita secondo i dati istat

Nella provincia di Sondrio si assesta intorno al 64,8%. Tante le donne ancora senza un impiego

Dopo quasi sette anni di recessione economica, forse il Belpaese inizia ad intravedere la luce in fondo al tunnel. A far ben sperare sono le stime Istat recentemente diffuse, relative al tasso di occupazione per il 2014 in Italia.

Stando alle statistiche, dopo due anni di calo, finalmente l'occupazione nazionale pare essere infatti in crescita, anche se di pochissimo. Le stime di crescita si attestano intorno allo 0,4%, pari a 88mila unità in confronto al 2013. Nello specifico, il dato è sintesi dell'aumento dello 0,4% al Nord, 1,8% al Centro, e del calo dello 0,8% nel Mezzogiorno.

La crescita degli occupati in Italia interessa sia gli uomini (+0,2%, pari a 31mila unità) sia, soprattutto, le donne (+0,6%, pari a 57mila unità). La provincia di Sondrio si conferma abbastanza in linea con i valori del Nord: in particolare, il tasso di occupazione si è assestato intorno al 64,8% nel 2014, con 45 milioni di uomini occupati, pari al 74,5%, e meno della metà di donne occupate, ovvero 32 milioni di unità, pari al 54,9%.

Per quanto riguarda i settori specifici, solo tre milioni di soggetti lavorano nell'ambito dell'agricoltura, mentre ben 29 milioni risultano impiegati nel comparto industriale.

Stando alle rilevazioni relative al 2014, risultavano in cerca di occupazione sette milioni di persone, di cui tre milioni di uomini e quattro milioni di donne in provincia. Il tasso di disoccupazione complessivo per la popolazione della provincia di Sondrio si attesta sull'8,1%. Tra i motivi della mancata ricerca del lavoro crescono lo scoraggiamento e l'attesa degli esiti di passate azioni di ricerca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, tasso di occupazione in crescita secondo i dati istat

LeccoToday è in caricamento