menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un giardino per la Psichiatria di Sondrio: da Livigno un bel regalo di Natale

Ballantini: "Un'opera che migliorerà la qualità della vita dei pazienti ricoverati in reparto"

Un regalo di Natale bellissimo e inatteso è arrivato da Livigno per il reparto di Psichiatria dell'ospedale di Sondrio: un giardino riservato ai pazienti, un'area verde che potrà migliorare la qualità della vita delle persone in cura.

Il generoso dono, un contributo di 40mila euro, è stato fatto da una famiglia di imprenditori del Piccolo Tibet, anche soci di "La Navicella", associazione che, oltre a organizzare incontri di sensibilizzazione e formazione, promuove i gruppi di auto mutuo aiuto, strumento fondamentale per sostenere le famiglie e diffondere buone conoscenze sul tema della salute mentale e delle cure disponibili.

Ai benefattori il grazie del direttore generale di Aovv Maria Beatrice Stasi e del direttore del Dipartimento di salute mentale Mario Ballantini.

"Un'opera, quella che sarà presto realizzata grazie anche al generoso contributo, che migliorerà la qualità della vita dei pazienti ricoverati in reparto - spiega Ballantini - dando alle loro giornate un respiro decisamente diverso".

"Il nuovo giardino, che sorgerà sul lato nord del padiglione est - aggiunge il Direttore - rappresenta la prima fase di un progetto più articolato e ambizioso. Abbiamo infatti l'obiettivo di suddividere l'attuale reparto in due aree ben distinte. La prima sarà dotata di 6 posti letto riservati a pazienti acuti, ovvero a tutte quelle persone in una particolare fase della terapia, l'altra porzione di reparto sarà invece aperta. Un lungo cammino iniziato oltre due anni fa e finalizzato non solo a migliorare le strutture, ma anche ad avviare un nuovo approccio culturale nei confronti della malattia mentale e di chi ne soffre".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento