menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sertori su M25: il Trentino se lo riprenda

L'orso M25 continua a far discutere, ieri sulla questione è intervenuto anche il presidente della provincia di Sondrio, Massimo Sertori, che ha chiesto alla provincia di Trento di riprendersi l'orso per poi rimetterlo in libertà in un ambito più confacente.

L'orso infatti fa parte di un nucleo di orsi bruni che, a partire dal 1999, sta ripopolando le alpi centrali come previsto dal progetto Life Ursus voluto dalla provincia di Trento e dal parco Adamello-Brenta, dall'ISPRA (Istituto Nazionale per la Fauna Selvatica) e finanziato dall'Unione Europea.

Secondo Sertori il progetto avrebbe contemplato la possibilità di espansione da parte dell'orso in altri territori in grado di sostenerne la presenza ma il territorio della nostra provincia, sempre secondo il presidente, ha dimostrato di non essere in grado di far fronte alla permanenza del plantigrado.

Attualmente M25 si trova ancora in val di Togno dove però la copertura gps è scarsa e il segnale emanato dal radiocollare è debole e non permette di avere i dati gps precisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento