rotate-mobile
Sondrio

Meno furti e più controlli: il 2015 del comando provinciale dei Carabinieri

I reati denunciati sono stati 3.667, nel 2014 furono 354 in più

I reati in provincia di Sondrio sono in calo. Lo rivelano i dati presentati dal colonnello Paolo Ferrarese che raccontano l'ultimo anno di attività del comando provinciale dei Carabinieri.

Nel 2014 i crimini denunciati furono 4.021, nel 2015 sono stati invece 3mila e 667.

Un leggero calo, sebbene la recente cronaca, ha riguardato anche i reati predatori, durante l'anno passato 13 meno che nel 2014. I furti, fenomeni che più preoccupano la popolazione perchè incidono sulla percezione della sicurezza, sono diminuiti anche per l'aumento dei controlli di Carabinieri e Polizia sul territorio e per la positiva collaborazione dei cittadini.

Piuttosto impegnativa è stata anche l'attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti che ha portato all'arresto di 38 persone, alla denuncia di 12 e alla segnalazione di oltre 200 consumatori, come riporta il quotidiano Il Giorno.

Il dato forse più preoccupante rimane quello legato al numero di denunce per guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di droghe; per questo reato, sulle strade di Valtellina e Valchiavenna, quasi ogni giorno viene ritirata una patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno furti e più controlli: il 2015 del comando provinciale dei Carabinieri

LeccoToday è in caricamento