menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostra fotografica dedicata a padre Giuseppe Ambrosoli

La mostra racconta la storia dell'ospedale di Kalongo, in Uganda, fondato dal padre comboniano

Verrà inaugurata mercoledì 17 dicembre la mostra fotografica dedicata a padre Giuseppe Ambrosoli, medico e missionario comboniano morto nel 1987 in Uganda durante la guerra civile.

“Da Como a Kalongo: sulle Orme di padre Giuseppe Ambrosoli” è il titolo della mostra, a cura della Fondazione Dr. Ambrosoli Memorial Hospital che, dopo Como, dove è stata allestita per la prima volta nel marzo 2012, Milano, Uggiate Trevano (CO), Verona e Venegono Superiore (VA) si sposta a Sondrio in piazza Campello presso Palazzo Pretorio dove resterà aperta al pubblico dal 17 dicembre al 6 gennaio.

L’inaugurazione, durante la quale interverrà Giovanna Ambrosoli Presidente della Fondazione, si terrà mercoledì 17 dicembre alle 18.00 presso la sala dei balli di Palazzo Sertoli, sede del Credito Valtellinese, sostenitore del progetto e da sempre vicino alla Fondazione Ambrosoli con cui condivide valori di solidarietà e aiuto ai più deboli.

La mostra chiuderà il 6 gennaio, festività dell’Epifania, con la messa solenne delle ore 10.00 nella Collegiata dei Santi Gervasio e Protasio, animata dalla corale “Beato Nicolò Rusca”, diretta dal Maestro Giuseppe Trabucchi. La messa sarà celebrata da padre Egidio Tocalli, missionario comboniano e medico che ha diretto il Dr. Ambrosoli Memorial Hospital di Kalongo dopo la morte di padre Giuseppe Ambrosoli fino al 2009.

La mostra racconta con immagini di ieri e di oggi la storia dell’ospedale di Kalongo, il “Memorial Hospital” e della scuola di ostetricia “St. Mary Midwifery School”, entrambi fondati da padre Ambrosoli, ed i progetti intrapresi grazie alle persone che nel tempo hanno lavorato a favore dell’ospedale e collaborato a questa “impresa sociale e solidale” dall’Italia e dal mondo. 

Gli orari di apertura al pubblico dell'esposizione sono: da martedì a venerdì dalle 15.00 alle 19.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00. Chiuso i lunedì, il 25 dicembre e l’1 gennaio, l'ingresso è gratuito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento