menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veronica Balsamo ed Emanuele Casula (foto di repertorio)

Veronica Balsamo ed Emanuele Casula (foto di repertorio)

Omicidio Balsamo: vent'anni di reclusione a Emanuele Casula

La madre di Veronica: "La vita di due persone vale davvero poco"

È stato condannato a vent'anni di reclusione Emanuele Casula, il giovane di Grosotto che, la notte del 23 agosto 2014, ha ucciso la fidanzata Veronica Balsamo e ridotto in stato vegetativo Gianmario Lucchini, testimone scomodo.

La sentenza è stata pronunciata, nel pomeriggio di giovedì 28 gennaio, dal giudice del Tribunale di Sondrio Fabio Giorgi.

L'ormai ex imputato è stato inoltre condannato al pagamento delle spese processuali e al risarcimento danni alle famiglie delle vittime, parti civili nel processo: un milione e mezzo di euro, di cui 800mila per la mamma, il papà e il fratello di Veronica, 200mila per la nonna della giovane e 500mila per la famiglia di Lucchini.

Il verdetto ha soddisfatto solo la difesa; amaro il commento della madre di Veronica, raccolto dal quotidiano Il Giorno: "La vita di due persone vale davvero poco".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento