ValtellinaToday

Lombardia autonoma, Ambrosi: "Il referendum è una presa in giro"

"Una consultazione inutile e senza alcun valore pratico se non quello di alzare polveroni, confusione e conflitti tra le istituzioni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Di fronte ai 54 miliardi di motivi sbandierati dal segretario della Lega Nord Christian Borromini a difesa del referendum per l'autonomia della Regione Lombardia, noi rispondiamo con altrettante ragioni per dire "no" ad un'infinita propaganda, per una consultazione inutile e senza alcun valore pratico se non quello di alzare polveroni, confusione e conflitti fra le istituzioni. E che, in un momento di difficoltà per le casse di Comuni e Province, prevede di spendere 30 milioni di euro dei cittadini lombardi, risorse economiche che potrebbero essere invece destinate per risolvere problemi veri e concreti.

Per questo motivo, il Partito Democratico sta lavorando da tempo a soluzioni più percorribili e realistiche, in linea con la Carta costituzionale, mentre la Lega Nord macina acqua e sperpera risorse.

Borromini, che è anche vice presidente della Provincia, dovrebbe sapere che da mesi i 10 Sindaci dei Comuni capoluogo e i 10 Presidenti di provincia, anche la nostra, hanno sottoscritto un documento che invita il presidente Maroni ad intavolare un tavolo di confronto con il Governo proprio sul tema di una maggiore autonomia regionale. Il Governo si è già reso disponibile a discutere del tema, rispondendo ad un'interrogazione dell'onorevole Gasparini. Maroni dunque colga questa occasione senza perdite di tempo ulteriori e faccia le sue proposte anzichè scegliere la via della demagogia, più facile per ottenere consensi, ma che non va nell'interesse delle cittadine e dei cittadini della Lombardia.

Ancora una volta la Lega Nord preferisce individuare un avversario di comodo, su cui scaricare colpe e mancanze, per nascondere i proprio tentennamenti e indecisioni.

La nostra gente vuole cose concrete non specchietti per le allodole, finiamola con le prese in giro.

Salvatore Ambrosi, Segretario provinciale PD

I più letti
Torna su
LeccoToday è in caricamento