Martedì, 18 Maggio 2021
Sondrio

Regione Lombardia con Trenord per potenziare la Tirano-Milano

Saranno due i cantieri aperti per un investimento complessivo di 15 milioni di euro

(foto di repertorio)

La realizzazione di nuove fermate e alcuni interventi per la velocizzazione e la regolarizzazione del servizio ferroviario regionale nelle linee a semplice binario. Questi i contenuti dell'accordo da 41 milioni di euro siglato, nel pomeriggio di martedì 19 gennaio, da Alessandro Sorte, assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, e Maurizio Gentile, amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana. 

"E' un impegno straordinario - ha detto Sorte - per rinnovare, con un intervento massiccio, la strutture della rete ferroviaria. Vogliamo investire su Tpl, ben consapevoli che la rete è piuttosto satura e quindi gli investimenti servono. E questo è uno dei tanti passi che stiamo facendo insieme e che ci consente di non rinunciare ad alcuni progetti di eccellenza come l'apertura della stazione all'ospedale di Bergamo e la velocizzazione e regolarizzazione del servizio ferroviario nelle linee a semplice binario".

Gli interventi di potenziamento infrastrutturale e tecnologico della rete ferroviaria saranno realizzati, per fasi, entro il 2022.

In particolare, lungo la tratta Milano-Lecco-Tirano saranno aperti due cantieri, a Bellano e a Ponte in Valtellina. L'obiettivo, in entrambi i casi, è la velocizzazione, in stazione, degli itinerari di arrivo e partenza dei treni, l'impiego di scambi percorribili a 60 km/h e la realizzazione di modifiche tecnico-infrastrutturali per gestire in sicurezza ingressi e uscite contemporanee dei convogli. L'intervento economico complessivo sarà, rispettivamente, di 5 e di 10 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lombardia con Trenord per potenziare la Tirano-Milano

LeccoToday è in caricamento