menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimborsi in Regione, indagati tre valtellinesi

Dopo aver chiuso le indagini riguardanti le spese effettuate da alcuni consiglieri di Regione Lombardia, la procura di Milano ha richiesto il rinvio a giudizio per 64 persone tra consiglieri ed ex consiglieri

Secondo la procura, i soldi dei contribuenti lombardi sarebbero stati usati da alcuni consiglieri ed ex consiglieri anche per comprare dolci, giornali, gratta e vinci, pagare cene a base di aragosta e sushi, libri, weekend termali, cartucce da caccia e altro per un totale di oltre 3 milioni di euro.

Tra gli indagati risultano anche tre esponenti valtellinesi

Giovanni Bordoni - Pdl che nel periodo dal 2008 al 2010 avrebbe speso quasi quindicimila euro fra pranzi, cene, pernottamenti in hotel e altro.

Ugo Parolo - Lega Nord, l'unico ancora in carica come consigliere regionale e sottosegretario alla presidenza che deve giustificare circa 14.500 euro di rimborsi ricevuti tra il 2010 e il 2012 per pasti, pizze e soprattutto gelati.

Angelo Costanzo - PD che fra i 64 indagati è quello che si è fatto rimborsare "solo" poco più di 3.000 euro. 

Se dopo l'udienza preliminare il giudice accetterà di procedere, come richiesto dalla procura di Milano, durante il processo i tre valtellinesi, insieme agli altri 61 esponenti politici regionali, dovranno rispondere del reato di peculato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento