menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Scarpatetti torna ScarpaBellando

Il 23 novembre torna il mercatino dell'usato che vuole sensibilizzare al riuso e al riutilizzo degli oggetti

Visto il successo del primo appuntamento che si è tenuto a settembre, domenica 23 novembre dalle ore 8 alle 17 in piazza Quadrivio e via Scarpatetti a Sondrio si terrà la seconda edizione di ScarpaBellando, organizzata dall’Associazione Culturale Scarpatetti.

ScarpaBellando è un mercatino dell’usato che nasce con l’obiettivo di sensibilizzare al riuso delle cose e al riutilizzo degli oggetti per educare ad una nuova economia non più fondata sull’usa e getta, ma sullo sfruttamento dei beni protratto fino all’effettiva usura. ScarpaBellando vuole essere l’occasione per trasmettere questi valori come la voglia di credere che tutti gli oggetti possono avere una nuova vita e vuole insegnare alle nuove generazioni che il riuso e il non spreco sono gesti che rispettano anche l’ambiente. 

ScarpaBellando sarà anche occasione per socializzare e divertirsi, per chi volesse partecipare si informa che è consentita la vendita, il baratto o lo scambio di tutte le merci di piccolo valore usate, vintage o modernariato, come ad esempio: abbigliamento, oggetti di casa, articoli sportivi, collezionismo, bigiotteria, libri, elettronica, piccoli elettrodomestici. È inoltre ammessa la vendita di particolari oggetti di bronzo, ferramenta, vetro e legno o altri materiali, inerenti all’attività di restauro. Non sono consentite l’esposizione e la vendita di cose nuove o di recente fabbricazione, anche artigianale, comprese le imitazioni di oggetti antichi.

La partecipazione è libera a tutti: i bambini possono partecipare gratis, mentre alle bancarelle si chiede un contributo di 10 euro. Tutte le informazioni sul sito www.scarpatetti.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento