menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soccorso alpino, fino a settecento euro per gli interventi "inutili"

Il provvedimento è stato approvato ieri, mercoledì 14 ottobre

La Commissione sanità di Regione Lombardia ha approvato, ieri mercoledì 14 ottobre, il piano tariffario previsto dalla recente legge regionale sugli interventi di soccorso alpino e speleologico in zone impervie: l'intervento, se la richiesta è causata da imprudenza o superficialità, potrà costare fino a 700 euro.

A favore del provvedimento i gruppi di maggioranza, contrario invece il Partito Democratico.

Prossimo compito della commissione sarà precisare il costo effettivo di ogni singolo servizio, su cui poi viene calcolata la quota di compartecipazione del soccorso.

"Il Soccorso deve essere sempre garantito, allo stesso tempo si punta ad incentivare la prevenzione responsabilizzando i cittadini lombardi sul fatto che i mezzi di emergenza, se occupati su una chiamata "inutile", non possono soccorrere chi, in quello stesso momento, risulta effettivamente in pericolo di vita per una reale emergenza", precisa Lara Magoni, relatrice del provvedimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Lecco, la zona arancione è in vista: si sbilancia anche Fontana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento