menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Soccorso alpino: approvato il tariffario per gli interventi "inutili"

Regione Lombardia ha stabilito il costo di ogni servizio, fino ad un massimo di 1.500 euro

Mercoledì 14 ottobre era stato approvato il piano tariffario previsto dalla legge regionale sugli interventi di soccorso alpino e speleologico in zone impervie, recupero e salvataggio di persone infortunate o in situazioni di emergenza.

La Commissione sanità di Regione Lombardia ha ora stabilito il costo effettivo di ogni singolo servizio, "nei casi in cui non sussista la necessità di accertamento diagnostico o di prestazioni sanitarie presso un Pronto Soccorso".

Il costo minimo previsto, con l'intervento di un'ambulanza e soccorritori certificati, è pari a 56 euro; con la presenza di un infermiere il soccorso comporta una spesa di 70 euro; se presente anche il medico il costo è di 115 euro, mentre un soccorso con l'ausilio di squadre a terra del CNSAS costa 95 euro; la tariffa massima è di 1.500 euro per una tipologia di soccorso che prevede l'intervento dell'elicottero, quindi equipaggio di volo, medico, infermiere e tecnico di elisoccorso del Soccorso alpino.

La quota massima esigibile per intervento a carico dell'utente, parametrata ai minuti di effettivo impegno della risorsa, è di 780 euro, e la spesa è richiesta quando il soccorso è allertato dalla persona che ne ha bisogno.

Per i residenti in Lombardia è prevista una riduzione del 30% sui singoli costi orari e sulla quota massima esigibile, mentre è calcolato un incremento del 30% in caso di comportamento imprudente.

"Il Soccorso deve essere sempre garantito, allo stesso tempo si punta ad incentivare la prevenzione responsabilizzando i cittadini lombardi sul fatto che i mezzi di emergenza, se occupati su una chiamata "inutile", non possono soccorrere chi, in quello stesso momento, risulta effettivamente in pericolo di vita per una reale emergenza", aveva detto Lara Magoni, relatrice del provvedimento, ad ottobre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento