Sondrio

Approvata la legge regionale, la Provincia di Sondrio sempre più verso l'autonomia

Ecco quali competenze saranno gestite esclusivamente dalla Provincia

Via libera da Regione Lombardia alla sperimentazione dell'autonomia per la Provincia di Sondrio: ieri 30 giugno il Pirellone ha approvato la legge che sancisce il riassetto della governance nei territori regionali.

Cosa cambia con la nuova legge? Anzitutto la Provincia di Sondrio avrà delega decisionale su diverse materie, compresa l'agricoltura: su questa, la compentenza negli altri territori lombardi è esclusivamente della Regione. Inoltre, una parte delle risorse raccolte con le tasse regionali, in particolare con il bollo auto, resterà nelle casse provinciali, mentre la competenza in materia di concessioni e autorizzazioni per le grandi derivazioni ad uso idroelettrico resteranno alla Provincia.

L'ente potrà approvare in autonomia il piano provinciale cave e gestire specifici interventi per implementare la filiera bosco-legno e per la gestione degli impianti di risalita, e potrà gestire il demanio idrico in completa indipendenza. In più, ogni legge regionale dovrà considerare in modo specifico le peculiarità della Provincia di Sondrio.

Un primo passo che ora andrà concretizzato nell'attuazione delle nuove regole, e che apre le porte per future autonomie e per il riconoscimento della specificità montana: richiesta che Sondrio, Belluno e Verbano Cusio Ossola, tremite i loro Presidenti, hanno già presentato a Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata la legge regionale, la Provincia di Sondrio sempre più verso l'autonomia

LeccoToday è in caricamento