menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto di www.eugigufo.net)

(Foto di www.eugigufo.net)

Sondrio, Bike Sharing: il servizio si rinnova

Morelli: «È un'opportunità che vogliamo mantenere». Tante novità tra cui la nuova App

È attivo il nuovo servizio comunale di Bike Sharing che permetterà a cittadini, ma soprattutto a visitatori e pendolari di utilizzare la bicicletta per muoversi in città.

«Il servizio di Bike Sharing è stato inaugurato a Sondrio nel 2010 con cinque postazioni (alla Piastra, al Cimitero comunale, presso la Stazione ferroviaria, vicino a piazza Garibaldi e di fronte all’Ospedale). Oggi lo rilanciamo rendendone più agevole l’utilizzo e con la volontà di promuovere la mobilità sostenibile in una città come la nostra che offre molte zone ciclopedonali e un’ottima rete di piste ciclabili: le statistiche, infatti, dimostrano che Sondrio è tra i primi dieci capoluoghi per uso della bicicletta» spiega l’Assessore comunale all’Urbanistica, ambiente e mobilità, Pierluigi Morelli.

Per superare le criticità riscontrate in questi anni e per incentivare l’uso del servizio da parte di turisti e, soprattutto, di chi quotidianamente viene in città per lavoro il Bike Sharing di Sondrio è stato oggetto di qualche cambiamento. Il primo riguarda le postazioni: delle cinque iniziali ne sono state dismesse due (quella vicino alla piazza Garibaldi e quella di fronte all’Ospedale), ottimizzate le altre 3 (quella davanti alla Stazione ferroviaria, quella al Cimitero comunale - entrambe con 9 biciclette - e quella alla Piastra - 6 biciclette -) e creata una quarta adiacente al parcheggio via Don Lucchinetti - sempre con 6 biciclette.

«Abbiamo potenziato il servizio nei pressi dei principali parcheggi di interscambio, cercando di coprire tutte le zone - continua l’Assessore -. Ma le novità riguardano anche le tariffe e la gestione: l’utente, infatti, ha la possibilità di scegliere fra due abbonamenti, quello annuale di 30 euro o quello settimanale di 20 euro (le tariffe comprendono anche assicurazione e cauzione, mentre per chi non dovesse riconsegnare la bicicletta la penale è di 5 euro al giorno) ed entrambi permettono di utilizzare la bicicletta tutti i giorni dalle ore 6.00 alle ore 20.00 (per chi dovesse riconsegnarla dopo le 20.00 la tariffa è di 5 euro, indipendentemente dalla durata del prelievo). Con queste tariffe l’intento è quello di incentivare l’abbonamento annuale e di offrire un servizio anche ai turisti. Ultima novità è il metodo di gestione, da oggi molto più semplice e tecnologico. Scaricando l’App dedicata ‘Bicincittà’ (sia tramite Google Play per sistemi Android, sia tramite l’Apple Store per iOS) è possibile iscriversi, scegliere il comune di riferimento e sottoscrivere il proprio abbonamento effettuando il pagamento con carta di credito. L’App permette di identificarsi, di conoscere quante biciclette e in quali postazioni sono disponibili e, avvicinandosi alle colonnine a cui sono agganciate le biciclette, consente di sganciare la bicicletta. E’ comunque valido il metodo di iscrizione tradizionale: presentandosi presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Sondrio è possibile sottoscrivere l’abbonamento e quindi ricevere la tessera che permette di prendere la propria bicicletta» continua Pierluigi Morelli.

La manutenzione e il controllo del servizio sono affidati anche quest’anno alla Cooperativa Intrecci, mentre il costo del servizio sostenuto dal Comune di Sondrio è di circa 9 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento