rotate-mobile
Sondrio

Sondrio: nel 2016 la Tari costerà meno

A beneficiarne tutte le utenze, ma soprattutto quelle non domestiche

Nel 2016 la Tari, la tassa sui rifiuti, a Sondrio sarà più bassa.

Lo ha annunciato, nella mattina di giovedì 10 dicembre, il sindaco Alcide Molteni. La proposta è stata poi sottoposta alla commissione competente e, lunedì 21, sarà discussa e votata in consiglio comunale.

"Se tutti pagano il giusto, pagheremo tutti meno", ha spiegato Molteni, "Possiamo permetterci di prendere questa decisione grazie al fatto che in città tutti pagano il giusto. Un concetto che molti proclamano, ma che noi riusciamo ad applicare".

I tagli previsti, fino a circa il 4%, sono possibili, oltre che per il corretto pagamento, fino ad ora, da parte dei cittadini, anche per: il contenimento dei costi del servizio, di 34mila euro, e l'aumento dei metri quadri su cui pagare, 15mila in più per le utenze domestiche e 23mila per quelle non domestiche.

A beneficiare maggiormente della riduzione saranno le utenze non domestiche, quindi ristoranti, bar e negozi; per le utenze domestiche, a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare, i tagli saranno di circa l'1.5%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio: nel 2016 la Tari costerà meno

LeccoToday è in caricamento