rotate-mobile
Sondrio

Marijuana in auto, cinque giovani nei guai

Martin Viviani, 20 anni di Livigno, è stato posto agli arresti domiciliari

Erano le 23.30 di domenica 17 gennaio quando, in località Arquino di Sondrio, i militari di una pattuglia del Nucleo radiomobile dei Carabinieri impegnati nel controllo del territorio hanno notato un'auto che procedeva con andatura sospetta.

Dopo aver fermato la vettura i militari hanno subito sentito provenire, dal suo interno, un forte odore di marijuana, quindi il controllo degli occupanti: 5 giovani della zona, tra cui una ragazza, di età compresa tra i 17 e i 19 anni.

Nel corso della perquisizione dell'auto, i Carabinieri hanno rinvenuto, nascoste tra i sedili posteriori, due buste contenenti complessivamente 150 grammi di marijuana, del tipo "critical plus" e "critical babiloon", dal forte odore e dall'alto principio attivo, di cui si è assunto la paternità il proprietario della vettura, così tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Si tratta di Martin Viviani, 20 anni di Livigno. Lo stesso, poichè è emerso che prima di mettersi alla guida aveva fatto uso della stessa sostanza, è stato anche denunciato per guida sotto l'effetto di stupefacenti, con ritiro della patente di guida e sequestro dell'auto.

Al termine degli accertamenti, il giovane è stato accompagnato presso la propria abitazione, dove è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Nel suo appartamento sono stati anche rinvenuti, e sequestrati, un bilancino di precisione, un grinder e 50 euro in banconote, ritenute provento dell'attività di spaccio.

Uno degli occupanti dell'autovettura è stato denunciato a piede libero per favoreggiamento, in quanto, durante gli accertamenti eseguiti dai Carabinieri, ha reso dichiarazioni reticenti volte a depistare le indagini.

Tutti i passeggeri dell'auto sono stati segnalati alla Prefettura di Sondrio quali assuntori di sostanza stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana in auto, cinque giovani nei guai

LeccoToday è in caricamento