rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Sondrio

Sondrio, concluso il corso per operatori di macchine per movimento terra

Ora specializzati, i vigili del fuoco potranno portare un contributo sempre maggiore durante gli interventi di messa in sicurezza

Si è concluso il giorno 27 novembre 2015 presso il Comando VVF di Sondrio, il Corso Regionale per Operatori di Macchine di Movimento Terra, autorizzato dalla Direzione Centrale per la Formazione del Ministero dell’Interno. Il Corso, della durata di tre settimane, ha interessato 18 operatori provenienti da tutti i Comandi provinciali della Lombardia, e si è svolto, per le parti pratiche, presso la Cava Mattaboni srl di Sondrio, che ha gentilmente concesso l’utilizzo dell’area, e per la parte logistica e didattica, presso il Comando provinciale di Sondrio. Sei gli istruttori provenienti da tutto il nord Italia.

Soddisfazione per la piena riuscita del Corso, che per la prima volta si è svolto presso la struttura VF di Sondrio, sede di uno dei due Nuclei G.O.S. della Lombardia (Gruppi Operativi Speciali), a testimonianza della vocazione degli operatori della Valtellina per questa particolare specializzazione del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. 
I neo operatori che hanno superato il Corso formativo, potranno essere impiegati in occasione di grandi emergenze e calamità in ambito nazionale, in particolare per:

  • crollo edifici e strutture (anche a supporto di unità USAR e Cinofili);
  • demolizione di strutture pericolanti;
  • smassamento di materiali incendiati;
  • movimenti franosi, valanghe e slavine che interessano la viabilità o i centri abitati;
  • sgombero neve in occasione di eventi meteorologici straordinari o situazioni locali particolari;
  • messa in sicurezza di argini in occasione di particolari di eventi meteorologici;
  • rimozione di ostacoli al flusso idrico dei corsi d’acqua.
     

Corso Movimento Terra Sondrio

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondrio, concluso il corso per operatori di macchine per movimento terra

LeccoToday è in caricamento