menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto facebook/@SondrioFestival

foto facebook/@SondrioFestival

Sondrio Festival: vince "Baobab tra terra e mare" di Cyrill Cornu

La giuria internazionale ha premiato il documentario girato in Madagascar

È "Baobab fra terra e mare" di Cyrill Cornu il vincitore del Sondrio Festival 2015, la rassegna internazionale dedicata ai documentari naturalistici realizzati nei parchi naturali e nelle aree protette di tutto il mondo.

La giuria internazionale della mostra ha quindi premiato il racconto del viaggio in piroga di Cornu, con Wilfried Ramahafaly, lungo la selvaggia e remota costa sud-occidentale del Madagascar alla scoperta dei baobab, attualmente minacciati dalla deforestazione.

La giuria degli studenti ha invece premiato "Everglades - Una wilderness d'acqua" di Zoltan Török e quella del pubblico ha destinato il premio "Achille Berbenni" a: "Nilo - Le montagne della luna" di Harald Pokieser e Clare Dornan, "per aver messo in scena, con maestria registica e stile delicato, la potenza della natura incontaminata in un documentario di rara completezza".

Il premio Parco nazionale dello Stelvio è andato a "Sulle tracce dei ghiacciai: una missione in Alaska", di Tommaso Valente e Federico Santini.

"L'avanzata degli orsi" di Alex Gomille ha invece vinto il premio Regione Lombardia, riservato al miglior documentario sugli aspetti naturalistici, culturali, paesaggistici ed economici delle aree protette all'interno dell'Unione Europea.

Una menzione speciale è andata a "Vivere con gli elefanti" di Andrea Pawel, un'opera che, con chiarezza, spiega perchè la conservazione di questa specie sia così importante.

Questi verdetti concludono così la settimana dedicata ai documentari naturalistici che, da lunedì 2 a domenica 8 novembre, con proiezioni, incontri e dibattiti ha animato Sondrio e coinvolto migliaia di spettatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento