Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sondrio

Riforma sanità, Maroni a Sondrio: "Legge innovativa, modello per normativa nazionale"

L'Agenzia di tutela della salute della montagna comprende la provincia di Sondrio, la Valcamonica e l'Alto Lario

Roberto Maroni

Nella mattinata di oggi, giovedì 26 novembre, il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni ha presentato, presso l'aula magna dell'ospedale di Sondrio, la nuova riforma sanitaria.

"L'Ats della montagna che comprende la provincia di Sondrio, la Valcamonica e l'Alto Lario è una novità vera e l'abbiamo voluta fare proprio perchè vogliamo anticipare quello che succederà l'anno prossimo: con la riforma costituzionale spariscono le province", ha spiegato Maroni.

"In Lombardia dovremo sostituire le province con zone di area vasta che io preferisco definire zone di area omogenea, perchè un'area di questo genere, piccola o grande che sia, ha gli stessi problemi e quindi richiede le stesse risposte", ha aggiunto il presidente.

Proseguendo sulla riforma ha annunciato di tornare in primavera per valutare i primi esiti: "questa è una novità che richiede un'azione molto intensa", ha detto.

La riforma ha inoltre ottenuto un importante riconoscimento dal Governo, che avrebbe anzi potuto opporsi in quanto difforme rispetto alla legge nazionale. Il Ministero della Salute "ha detto che è difforme rispetto al sistema nazionale, ma viene considerata così innovativa da essere considerata un punto di riferimento, una sperimentazione che possiamo utilizzare per riformare il sistema nazionale".

"A Sondrio ho trovato un clima buono, collaborativo. Ho percepito grande consenso alla riforma e al nuovo sistema da parte di tutti", ha concluso Maroni, "Siamo al lavoro per attuarla, avendo come obiettivo quello di dare migliori risposte ai cittadini che si servono del Servizio Sanitario Nazionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma sanità, Maroni a Sondrio: "Legge innovativa, modello per normativa nazionale"

LeccoToday è in caricamento