menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sondrio, più Porsche e Jaguar che a Milano

Stando alle analisi del giornale La stampa il reddito nelle province italiane non sempre coincide con la diffusione di auto a grossa cilindrata. In Valtellina sono più che nel Milanese

Poveri per il fisco, eppure viaggiano in Porsche. Una mappatura dell'Italia che lascia a bocca aperta quella realizzata dal giornale La stampa prendendo in analisi le denunce dei redditi del 2013 provincia per provincia. Stando ai dati del Dipartimento delle Finanze, l'Italia viaggia a due velocità, con un Nord più benestante ed un Sud che presenta una media a contribuente che è metà di quella del Nord. E ciò non stupisce. 

Ad esempio, nella provincia di Sondrio, si registra un reddito medio anno di 18.315 euro, mentre al Sud la media oscilla tra i 13mila e i 16mila.

A stupire è semmai una seconda mappatura, che prende in considerazione la diffusione di auto a grossa cilindrata, nello specifico quelle che superano i duemila cc rispetto all'intero parco auto di una data provincia, secondo i dati Aci. E si scopre così che le due mappature non coincidono affatto: verrebbe da pensare che in zone con reddito più alto siano più diffusi i "macchinoni" e, viceversa, scarseggino i bolidi laddove i guadagni medi sono più bassi. 

Si scopre ad esempio che in Sardegna, precisamente nella provincia di Olbia, dove il reddito medio non raggiunge i 16mila euro annui, i macchinoni costituiscono quasi l'8% delle auto che circolano in provincia, più che in provincia di Torino, dove il reddito medio si aggira sui 21mila euro e i macchinoni non raggiungono il 6%.

In provincia di Sondrio, le auto con più di duemila cc costituiscono addirittura il 9,23% di tutti i veicoli che circolano.Una stima che sorprende, se si considera che Milano è la provincia più ricca d'Italia e con i suoi 25.704 euro stacca di netto tutte le altre, ma nel Sondriese, dove pure si guadagna un terzo meno, ci sono più auto di grossa cilindrata. Se a Sondrio superano il 9%, a Milano infatti queste costituiscono solo l'8,72%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento