menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
https://www.virtusbergamo1909.it/

https://www.virtusbergamo1909.it/

Sondrio Calcio, sconfitta fatale con la Virtus Bergamo

L'insuccesso ottenuto in terra bergamasca, contro la penultima forza della classe, inguaia non poco i valtellinesi

Ad Alzano Lombardo ieri andava in scena una vera e propria sfida salvezza tra i padroni di casa della Virtus Bergamo, penultimi a quota 21, e il fanalino di coda Sondrio, ultimo con 16 punti. Non c’era più Bertolini sulla panchina dei valtellinesi, ma Bertani, chiamato a una difficile impresa, che poteva certamente iniziare bene con un risultato positivo in quel di Alzano. La sconfitta rimediata per 1 a 0 mette in grossi guai il Sondrio, che resta sempre più solo a fondo classifica. Non bisognava assolutamente fallire, era una gara da vincere a tutti i costi, ma le cose non sono andate come auspicate.

La firma di Morosini al 35’ della prima frazione regala 3 pesantissimi punti alla squadra di Madonna, e manda agli inferi quella di Bertani. Bravo De Tommaso a evitare il raddoppio a inizio ripresa della Virtus, sventando il penalty di Germani, ma i compagni non riescono a bucare la porta dei padroni di casa. Il prossimo impegno, nel turno infrasettimanale, vedrà di scena al Castellina il Ciserano, quarta forza del campionato reduce dalla vittoria col brivido sul Monza, per 2 a 1 in rimonta nei minuti finali.

Detto del Sondrio fermo in fondo alla graduatoria a quota 16, più sopra troviamo il Mapello a 22, la Virtus Bergamo a 24, il Caravaggio a 25 e il Fiorenzuola a 26; sarebbe il caso per il Sondrio di fare punti e approfittare del fatto che queste 4 formazioni, le principali rivali per la difficile salvezza, si sfideranno tra loro, per la precisione in Mapello-Caravaggio e Fiorenzuola-Virtus Bergamo. Il campionato ha ancora molto da raccontare, ma la sconfitta di ieri rischia di rivelarsi davvero compromettente.

Virtus Bergamo 1909-Sondrio 1-0

Rete: 36’ pt Morosini.

Virtus Bergamo 1909 (3-5-2): Bacuzzi; Altare, Tognassi, Meregalli; Acka, Redaelli, Morosini, Lemma (31’ st Franzoso), Seck; Vitali (13’ st Bosio), Germani (45’ st Ravot). In panchina Pantaleo, Sberna, Valietti, Baldrighi, Masinari, Carobbio. All. Madonna.

Sondrio (5-3-2): De Tommaso; Mostacchi, Fiorina (1’ st Speziali), Martinelli, Frigerio, Della Mina (35’ st Rinaudo); Turati (15’ st Buzzela), Locatelli, Ronzoni; Della Cristina, Spaggiari. In panchina Fascendini, Scaramellini, Poncetto, Secchi, Speziale, Crea. All. Marelli.

Arbitro: Miele di Nola (Donato e Gubitosi di Milano)

Note: Spettatori 300 circa; Angoli 6-4; Recupero -/4; Ammoniti Acka, Morosini, Lemma per la Virtus Bergamo 1909, Frigerio e Ronzoni per il Sondrio; Espulso Acka per doppia ammonizione al 41’.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento