menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sondrio, undici nuovi infermieri per gli ospedali dell'Asst Valtellina

Cinque di loro permetteranno di gestire internamente il Centro dialisi di Chiavenna

Undici infermieri professionali sono stati assunti a tempo indeterminato per gli ospedali della provincia di Sondrio e due infermiere professionali sono state assunte a tempo determinato per la sostituzione di altrettante maternità all’ospedale di Menaggio. Incarichi che, con riguardo alla realtà di Menaggio, vengono assunti fra oggi e domani, mentre, gli undici infermieri a ruolo prenderanno servizio ad ottobre. Fermo restando che, da queste assunzioni a ruolo, discenderà anche l’“internalizzazione” del Centro dialisi di Chiavenna, l’unico, in Asst, ad essere ancora gestito da cooperative esterne.

«Molto importante per la nostra Asst questo innesto di personale infermieristico, tratto dalla graduatoria stilata a seguito dell’ultimo concorso del 2015 – precisa Giusy Panizzoli, direttore generale Asst Valtellina e Alto Lario -, e conseguente all’approvazione del Piano di gestione delle risorse umane per il 2016 da parte della Regione Lombardia che ci ha assegnato un budget di 165,3 milioni. Altrettanto fondamentale, per noi, è tornare a gestire all’interno, con nostro personale, il Centro dialisi di Chiavenna, per quanto il servizio prestato in questi anni dalle cooperative sia sempre stato ottimo. Tuttavia, gestire “in house” i servizi strettamente sanitari è e deve essere la “mission” di un ospedale. E’ qualcosa in cui credo molto. Tant’è che dal 1° ottobre partirà il percorso di formazione di sei mesi degli infermieri destinati al Centro dialisi di Chiavenna».

Diretto da Carla Colturi, primario di Nefrologia e Dialisi a Sondrio, il Centro dialisi di Chiavenna è, infatti, l’unico ancora esternalizzato, dato che tutti gli altri, da Menaggio, a Morbegno, a Sondrio, fino a Sondalo, sono appannaggio a maestranze interne.

«Con l’entrata in servizio, il 1° ottobre, dei primi cinque infermieri professionali assunti – spiega Daniela Rusconi, responsabile del Sitra, Servizio infermieristico aziendale –, partiremo con la formazione dei colleghi che andranno a gestire il Centro dialisi di Chiavenna e che dovranno seguire un percorso di almeno sei mesi. La seconda tranche della formazione partirà, invece, dal 16 ottobre, comunque in tempo utile per arrivare pronti al subentro al personale della cooperativa che gestirà il servizio fino al 28 febbraio 2017. Esprimo grande soddisfazione per l’assunzione degli undici nuovi colleghi a ruolo, importanti sia per l’internalizzazione del Centro dialisi di Chiavenna sia per la sostituzione di colleghi prossimi alla pensione. Si tratta di risorse giovani, fresche, laureatesi da poco, che non possono fare che bene a un’azienda dove l’età media del personale è piuttosto alta».

Ricordiamo che sono 1030 gli infermieri professionali, comprensivi di ostetriche, puericultrici e infermiere pediatriche, in servizio in tutta l’Asst, su un totale di 3280 maestranze, delle quali ultime, 3095 operano dentro i cinque ospedali aziendali (Sondalo, Sondrio, Morbegno, Chiavenna e Menaggio), e 185 dentro la sanità territoriale, su un’area che va da Argegno a Livigno, per un totale di 126 Comuni serviti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento