rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sondrio

Undici valtellinesi coinvolti in attività di spaccio

I carabinieri di Sondrio hanno dato esecuzione alle ordinanze di applicazione della Misura Cautelare Personale, con obbligo di dimora nel comune di residenza e obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, emesse dal Tribunale di Sondrio a carico di 14 persone - 11 dei quali valtellinesi - ritenute, a vario titolo, responsabili di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo hashish e marijuana.

L'indagine chiamata Erba Voglio, è iniziata nel 2013 a seguito di alcune segnalazioni di privati cittadini che riferivano probabile spaccio di sostanze stupefacenti  all’interno del parco “Bartesaghi”, luogo molto  frequentato da giovani e  famiglie.

Le indagini hanno accertato la fondatezza delle segnalazioni e si è scoperto l'ingegnoso modo utilizzato dagli spacciatori per portare le sostanze stupefacenti dall'hinterland milanese in Valtellina. Spesso infatti gli spacciatori utilizzavano il treno ma, per evitare di essere sorpresi in possesso degli stupefacenti, prima di arrivare in stazione, li gettavano fuori dal finestrino per tornare successivamente a recuperarli. Con questa tecnica il possessore risultava essere "pulito" nell'eventualità di un controllo da parte della Polizia Ferroviaria.

Nel corso delle investigazioni sono stati effettuati numerosi servizi di osservazione, controllo e pedinamento, perquisizioni, sequestri, attività tecniche, assunzione di dichiarazioni dalle persone informate sui fatti (acquirenti di sostanze stupefacenti) e acquisizione di documentazione postale e bancaria. L’attività, nel suo iter, ha permesso di arrestare in flagranza di reato 9 persone e operare il sequestro di 650 grammi di marijuana, 400 di hashish, 2 di eroina, 63 semi di cannabis oltre che alcune piante di marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Undici valtellinesi coinvolti in attività di spaccio

LeccoToday è in caricamento